Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Attualità

Materiali in amianto danneggiati dalla grandine, la Asl di Pescara: "Necessarie le verifiche"

A farlo sapere è la Asl di Pescara segnalando come potrebbero aver subìto danni di varia entità anche diversi manufatti realizzati con materiali contenenti amianto ed esposti all’esterno

È necessario eseguire delle verifiche sui materiali in amianto delle strutture che potrebbero essersi danneggiati a causa della grandinata dello scorso 10 luglio.
A farlo sapere è la Asl di Pescara segnalando come potrebbero aver subìto danni di varia entità anche diversi manufatti realizzati con materiali contenenti amianto ed esposti all’esterno.

«Tale evenienza», sottolineano dall'azienda sanitaria locale pescarese, «richiede particolare attenzione poiché i citati materiali, qualora soggetti a sollecitazioni improprie ed a danneggiamenti, possono disperdere fibre d’amianto nell’aria. La dispersione di fibre nel corso dell’evento meteorologico del 10 luglio può essere considerata trascurabile in virtù delle copiosissime piogge che hanno accompagnato e seguìto la grandinata. Allo stato attuale, nelle aree colpite dal suddetto fenomeno atmosferico, i materiali contenenti amianto risultati danneggiati potrebbero, comunque, presentare maggiori criticità strutturali rispetto ad altri e pertanto, caso per caso, necessitano di verifica finalizzata ad accertare se gli stessi siano pervenuti, o meno, alla “fine della loro vita utile” (D.M. 14/12/2004)».

La Asl fa notare come «tutti i proprietari e/o gestori di immobili/strutture in cui sono installati materiali contenenti amianto, dovranno provvedere a controllare e a documentare l’attuale stato di conservazione degli stessi e, conseguentemente, predisporre le azioni dovute secondo i criteri imposti dalla normativa nazionale (Legge n. 257 del 27/03/1992 e s.m.i., D.M. 06/09/1994, D.M. 20/08/1999 e s.m.i.) e dalla normativa regionale (Legge R.A. n. 11 del 04/08/2009)».

La Asl ricorda anche che la Regione Abruzzo, con Dgr numero 101 dell’11/02/2013, ha emanato specifiche Linee Guida riguardanti le “Procedure per la corretta gestione del rischio amianto”, che rappresentano un indirizzo operativo uniforme per l’adeguamento agli obblighi posti in capo ai proprietari di strutture in cui siano presenti materiali contenenti amianto. I Piani di lavoro e le notifiche riguardanti le bonifiche di materiali contenenti amianto andranno presentati, da parte delle Ditte iscritte alla specifica categoria dell’Albo Nazionale Gestori Ambientali, all’Unità Operativa Complessa (Uoc) Prevenzione e Sicurezza negli Ambienti di Lavoro della Asl di Pescara, sita in via Via Largo Lama n. 68 (Palazzo Cervone) – 5° Piano, Pescara; Tel. 085 425 3967 - 4452 – 4460; E-mail: spsalpescara@ausl.pe.it.

Per ogni ulteriore informazione gli interessati possono consultare la pagina raggiungibile dal seguente percorso web: www.ausl.pe.it → Azienda → Dipartimento di Prevenzione → Unità Operative Complesse → Prevenzione e Sicurezza degli ambienti di lavoro.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Materiali in amianto danneggiati dalla grandine, la Asl di Pescara: "Necessarie le verifiche"

IlPescara è in caricamento