rotate-mobile
Attualità

Il direttore del dipartimento sanità D'Amario assicura: "Entro fine anno l'Abruzzo avrà il piano sanitario territoriale"

La nuova rete creata per la gestione dei pazienti covid, spiega, costituirà un modello che entrerà a pieno titolo nel nuovo piano e sul virus aggiunge: "Speriamo di avere già a settembre un vaccino capace di contrastare tutti i nuovi ceppi"

Entro fine anno l'Abruzzo avrà il piano sanitario territoriale.

Lo assicura il direttore generale del dipartimento sanità Claudio D'Amario a margine della presentazione della nuova rete territoriale per la gestione dei pazienti covid che rappresenta proprio un'anticipazione del lavoro che si sta facendo per arrivare a definire quello complessivo, spiega. Un modello quello creato con la contrattualizzazione dei medici ex Usca che hanno deciso di continuare l'attività e che ora saranno il supporto principale dei medici di famiglia per la gestione dei pazienti positivi, “che entrerà a pieno titolo nella riforma di assistenza territoriale della Regione”, dichiara ancora D'Amario.

L'occasione per lui anche per fare il punto sul virus che non è diventato meno aggressivo: “siamo noi che abbiamo sviluppato gli anticorpi”, afferma, oltre al fatto che esistono oggi farmaci, a cominciare dai monoclonali, capaci di fermare la malattia. Tanti casi sì, aggiunge, ma quasi tutti asintomatici a paucisintomatici che sarebbero la testimonianza di come il virus sta diventanto, pian piano, endemico. Processo che per completarsi in Europa avrà bisogno di tre anni, dice ancora il direttore del dipartimento sanità. Un primo step verso il piano territoriale con cui si vuole ridare piena operatività agli ospedali dato che di polmoniti, dice ancora D'Amario, ce ne sono altre che dall'autunno si ripresenteranno e avere un'organizzazione così significa, spiega ancora, arrivare preparati all'autunno quando, si spera, conclude, “avremo un vaccino aggiornato e capace di contrastare anche i nuovi ceppi”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il direttore del dipartimento sanità D'Amario assicura: "Entro fine anno l'Abruzzo avrà il piano sanitario territoriale"

IlPescara è in caricamento