Cyberbullismo, anche a Pescara il progetto itinerante del Garante dell'Infanzia

Il tour sarà in 11 città e tra queste c'è anche il capoluogo adriatico

Farà tappa anche a Pescara il progetto itinerante promosso dal Garante dell'Infanzia che partirà domani, giovedì 28 febbraio, da Napoli.
Il tour sarà in 11 città e tra queste c'è anche il capoluogo adriatico.

Sarà inaugurato nella città partenopea dall'Autorità garante per l'infanzia e l'adolescenza ''Off Line-La vita oltre lo schermo'', progetto itinerante per la prevenzione e il contrasto di bullismo e cyberbullismo promosso dall'Agia in collaborazione con l'associazione "Un'altra storia".

Tra febbraio e dicembre verranno toccate le seguenti città:Forlì, Perugia, Como, Caltanissetta, Pordenone, Aosta, Verona, Cagliari, Pescara e Roma. In totale il progetto mira a coinvolgere più di 5mila adolescenti. Nel corso di ciascun evento, destinato agli studenti degli istituti superiori, sarà proiettato il docufilm "dodicidue" basato sulla vera storia di Alice, vittima per tre anni di vessazioni e maldicenze.
Le sequenze saranno accompagnate dalla narrazione di Luca Pagliari, giornalista e storyteller, che al termine dell'incontro inviterà i ragazzi a uno scambio di opinioni e di esperienze.

«Per contrastare bullismo e cyberbullismo occorre spingere i ragazzi a parlarne», spiega la garante Filomena Albano, «per questo abbiamo promosso il progetto Off Line che punta proprio a scuotere le coscienze».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Pescara, paura in centro: allarme bomba nucleare alla stazione

  • Scontro tra auto e moto a Silvi, morta una donna di Città Sant'Angelo

  • Pescara, auto travolge famiglia di tre persone sul lungomare nord

  • Jova Beach Party a Montesilvano, il Sib Abruzzo: "Evento da incorniciare per la storia dell'Abruzzo"

  • Cade da un palazzo e finisce in ospedale con un politrauma

  • Scontro tra Suv e moto, incidente mortale sulla Nazionale Adriatica

Torna su
IlPescara è in caricamento