Covid19, l'analisi statistica dei dati sui tamponi eseguiti e casi positivi in Abruzzo: il confronto fra aprile e maggio

Lo studio del dottor Luca Fusaro prende in esame i dati e l'andamento confrontando i numeri del mese di aprile e quelli del mese di maggio in Abruzzo

Il mese di maggio è stato molto positivo per l'Abruzzo ed ha rappresentato una svolta per la riduzione della diffusione del Coronavirus fra la popolazione. È quanto emerge dallo studio del dottor Luca Fusaro, che ha analizzato e comparato i dati ufficiali sui contagi fra il mese di aprile e quello di maggio appena concluso. Fusaro inoltre ha comparato alcuni parametri con le altre regioni italiane

Il totale dei soggetti trovati positivi al Covid-19 in Abruzzo, al 3 giugno, è di 3.258 con un tasso di guarigione del 67,13% e di letalità del 12,83%. Gli attualmente positivi sono il 20,04% di cui il 17% in isolamento domiciliare, il 2,95% ricoverato con sintomi, lo 0,09% in terapia intensiva.

Il tasso di guarigione dell’Abruzzo, al 6 giugno, risulta del 67,1%, sotto la media nazionale del 70,3%. Il tasso di letalità è del 12,8%, sotto quello medio italiano che è del 14,4%. Il tasso di guarigione e quello di letalità andranno valutati meglio alla fine della pandemia in quanto nelle regioni dove il numero dei soggetti attivi è ancora abbastanza alto come in Abruzzo, pari a 653, il dato è in evoluzione. Diverso è il discorso per la Valle d’Aosta, la Basilicata e l’Umbria che hanno un numero di casi attivi molto basso e quindi i due tassi sono quasi definitivi.

Positivi e tamponi

La tabella mostra il numero di tamponi analizzati, comprensivi di quelli di controllo o monitoraggio, e di persone risultate positive nei mesi di aprile e maggio in Abruzzo.

tabella 1-3

Il numero di tamponi analizzati a maggio è superiore a quello di aprile, mentre i soggetti positivi al Covid-19 si sono ridotti di molto passando da 1.529 a 314. L’aumento dei tamponi non si è tradotto in un incremento dei soggetti positivi bensì in una riduzione.
I tamponi diagnostici sono quelli che servono a scoprire se una persona è infetta, escludendo così i successivi tamponi di controllo. Nel mese di maggio l’ 1,45% dei tamponi diagnostici sono risultati positivi (314 su 21.699) e tale percentuale diventa 0,23% nell’ultima settimana (31 maggio ore 17:00 - 6 giugno ore 17:00).

Deceduti e dimessi/guariti

Nel mese di maggio si evince una notevole riduzione del numero di deceduti e un aumento consistente dei soggetti dimessi/guariti rispetto ad aprile.

tabella 2-2

Attualmente positivi

L’alto numero di guariti nel mese di maggio permette un calo notevole degli attualmente positivi. Il 30 aprile risultano 1.915 casi attivi di cui 306 ricoverati con sintomi, 16 in terapia intensiva, 1.593 in isolamento domiciliare. Il 31 maggio i soggetti attivi si riducono a 753 di cui 104 ricoverati con sintomi, 4 in terapia intensiva, 645 in isolamento domiciliare.

tabella 3-2-2

Al 31 maggio dei soggetti attivi il 13,8% è ricoverato con sintomi, lo 0,5% in terapia intensiva, l’85,7% è in isolamento domiciliare.

Conclusioni

Vediamo nel dettaglio cos’è cambiato nel mese di maggio rispetto a quello precedente:

  •  Il numero di tamponi analizzato è più alto, ma non si è tradotto in un aumento dei soggetti positivi bensì in una riduzione in quanto l’epidemia è in regressione;
  • Il numero di decessi è stato sensibilmente inferiore e quello dei dimessi/guariti decisamente superiore;
  • Si è riscontrata una forte riduzione del numero di soggetti attivi grazie all’elevato numero di persone dimesse/guarite.

Il mese di maggio ha segnato una svolta importante nella battaglia al Covid-19 per l’Abruzzo. La percentuale di tamponi diagnostici positivi dello 0,23% nell’ultima settimana è un dato molto importante che ci fa ben sperare. Quest’analisi dimostra un complessivo e marcato miglioramento che ci consente di guardare con un certo ottimismo al mese di giugno.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Morto l'ex arbitro di calcio Stefano Pitocco, aveva 44 anni: Loreto Aprutino e Aia-Pescara in lutto

  • Uomo trovato morto nella sua camera dalla madre, tragedia nel Pescarese

  • Chiarita la causa del decesso dell'uomo trovato in una pozza di sangue nella sua camera dalla madre

  • Morto l'uomo di Città Sant'Angelo colto da un infarto mentre correva con la moglie

  • Malore nel bagno di un autogrill sull’A14, muore un uomo

  • Omicidio Jennifer Sterlecchini: annullata la condanna a 30 anni di carcere per Davide Troilo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento