menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid: anche l'Abruzzo fra le regioni con le percentuali più basse di vaccinati over 80

Lo studio è stato condotto dall'alta scuola di economia e management dei sistemi sanitari dell'università Cattolica di Milano

L'Abruzzo, assieme a Sardegna e Calabria, è fra le regioni italiane con meno vaccinati over 80. È quanto emerge dallo studio condotto dall'alta scuola di economia e management dei sistemi sanitari dell'università Cattolica di Milano denominato "Instant Report Covid 19".

Lo studio tiene conto della percentuale di soggetti con più di 80 anni che ha già ricevuto almeno una dose del vaccino contro il Covid. Il periodo di riferimento è la settimana fra il 19 e 26 gennaio. I territori più virtuosi sono le province autonome di Trento e Bolzano e il Molise.

In merito alla percentuale di dosi di vaccino somministrate rispetto a quelle consegnate, al primo posto troviamo ancora la provincia autonoma di Bolzano che va oltre il 100% avendo usato più di 5 dosi per fiala, seguita da Piemonte e Veneto e l'Abruzzo assieme a Calabria e Molise sarebbe anche in questo caso fra le Regioni più indietro.

Infine rispetto al valore complessivo delle dosi consegnate rispetto alla popolazione residente in ogni regione italiana (per 10.000 abitanti), la provincia autonoma di Bolzano, Liguria e Valle D'Aosta sono le regioni in cui l'indicatore è aumentato maggiormente.


 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento