Mercoledì, 28 Luglio 2021
Attualità

Covid, peggiora la pressione sulle terapie intensive in Italia: Abruzzo ancora sopra la soglia critica

Lo ha reso noto l'Agenas Agenzia per i servizi sanitari con i dati relativi alla giornata di ieri 29 marzo. In Abruzzo migliora la situazione ma il dato è ancora sopra la soglia del 30%

Continua a peggiorare la situazione sul fronte della pressione ospedaliera sulle terapie intensive per il Covid. Lo ha fatto sapre l'Agenas, l'Agenzia per i servizi sanitari che ogni settimana diffonde i dati relativi al report sull'andamento delle occupazioni dei posti nelle regioni italiane. Sono 13 quelle che attualmente superano la soglia d'allarme fissata al 30%, fra cui anche l'Abruzzo dove la situazione è migliorata ma il dato è comunque ancora del 36%.

La situazione peggiore è quella della Lombardia al 61%, seguita dalle Marche al 60%, seguite dal Piemonte al 58%. Emilia Romagna (52%), Provincia autonoma di Trento (51%), Friuli Venezia Giulia (49%), Puglia (44%), Umbria (43%), Toscana (42%), Lazio (40%), Molise (38%), Abruzzo (36%), Liguria (32%). In Valle d'Aosta la percentuale è al limite, pari al 30%. Le altre regioni invece hanno livelli sotto la soglia critica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid, peggiora la pressione sulle terapie intensive in Italia: Abruzzo ancora sopra la soglia critica

IlPescara è in caricamento