Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Covid e donazione di sangue, cos'è successo a Pescara nei 3 mesi di emergenza?

Lo abbiamo chiesto alla dottoressa Patrizia Accorsi del Centro immunotrasfusionale dell'ospedale "Santo Spirito"

 

Il fabbisogno di sangue e altri emocomponenti piastrine e plasma è stato perfettamente garantito durante la fase acuta dell'emergenza, periodo in cui sono state effettuate trasfusioni anche a pazienti Covid.

"Siamo stati molto attenti ai movimenti di entrata e uscita di questo bene prezioso ed insostituibile e siamo riusciti a governare perfettamente la disponibilità di sangue in questo periodo particolare - spiega la dottoressa Patrizia Accorsi - per i pazienti Covid abbiamo cercato, attraverso le trasfusioni, di mantenere il livello di emoglobina più alto per compensare gli stress respiratori".

Intanto Pescara si prepara alla 'giornata mondiale del donatore' del prossimo 14 giugno, quando i due simboli della città, la torre del Comune e il ponte Flaiano, si illumineranno di rosso per sottolineare l'importanza e il il valore del dono del sangue.

Copyright 2020 Citynews

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPescara è in caricamento