rotate-mobile
Mercoledì, 17 Agosto 2022
Attualità

I sindacati di polizia lanciano l'allarme Covid nelle carceri abruzzesi: "Troppi contagi, servono agenti dalle altre regioni italiane"

La situazione è preoccupante con molti detenuti contagiati e ricoverati, in particolare nel carcere di San Donato a Pescara

Situazione preoccupante nelle carceri abruzzesi per i contagi da Covid, con troppi detenuti positivi ed in alcuni casi ricoverati in ospedale. L'allarme è stato dato dai sindacati regionali di polizia penitenziaria Sappe, Osapp, Uil Pa/Pp, Uspp, Fns Cisl e Fp Cgil che hanno scritto all'assessore regionale Verì per chiedere un intervento immediato.

La situazione è particolarmente complessa a Pescara, dove c'è una carenza di ben 50 agenti, e quindi è difficile per il personale riuscire a fronteggiare le attività di piantonamento senza un deciso ed immediato rafforzamento della presenza di agenti che, come spiegano i sindacati, potrebbero arrivare anche da fuori regione in questa situazione emergenziale:

Siamo pronti ad avviare manifestazioni di protesta e coinvolgere la politica ed opinione pubblica , in assenza di concrete soluzioni a salvaguardia dei lavoratori e di tutta la collettività.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I sindacati di polizia lanciano l'allarme Covid nelle carceri abruzzesi: "Troppi contagi, servono agenti dalle altre regioni italiane"

IlPescara è in caricamento