Martedì, 15 Giugno 2021
Attualità

Covid-19, in Abruzzo scende l'età media di positivi e deceduti

La campagna vaccinale inizia a far sentire i suoi effetti facendo abbassare l'età media di di contrae l'infezione e di coloro che perdono la vita

Scende l'età media sia delle persone positive al Covid-19 che di quelle decedute in Abruzzo.
La somministrazione delle dosi di vaccini inizia dunque a dare i primi effetti nella nostra regione.

L'età media dei morti, come segnala Ansa Abruzzo, nel periodo che va da gennaio a oggi, cioè i mesi delle vaccinazioni, scende di circa un anno, mentre quella dei positivi di due anni rispetto alla media totale dall'inizio dell'emergenza. 

Il numero dei decessi, tra l'altro, si riduce, tanto che ieri è stato registrato il primo azzeramento dopo sei mesi. Nello specifico, l'età media dei positivi dall'inizio della pandemia a oggi è pari a 45 anni, mentre nei primi quattro mesi di quest'anno scende a 43,2. Il confronto è ancora più indicativo se si valuta il quadrimestre settembre-dicembre 2020, cioè il periodo caratterizzato dai numeri più alti, in assenza della copertura vaccinale: l'età media degli infetti era di 46 anni, ovvero tre anni in più rispetto a quella degli ultimi quattro mesi.

Discorso simile per i decessi. L'età media dei morti legati al Coronavirus registrati dall'inizio della pandemia a oggi in Abruzzo è pari a 79,8 anni, valore che scende a 78,9 anni considerando solo i primi quattro mesi di quest'anno. Nel periodo compreso tra il primo settembre e il 31 dicembre 2020 l'età media delle vittime è stata di 81,2 anni, cioè 2,3 anni in più rispetto ai primi quattro mesi del 2021. In Abruzzo i decessi legati al Covid-19 sono complessivamente 2.428. Del totale, 1.964 - pari all'81% - fanno riferimento alla seconda e alla terza ondata. Il tasso di letalità, a livello regionale, è pari al 3,36%.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, in Abruzzo scende l'età media di positivi e deceduti

IlPescara è in caricamento