rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Attualità

Covid: in Abruzzo potrebbero essere 34 mila le persone vaccinate con le prime dosi in arrivo a gennaio

Il commissario straordinario Arcuri ha fatto sapere che le vaccinazioni per il personale sanitario ed anziani delle rsa potrebbero partire già fra il 10 e 15 gennaio

Nella prima fase della vaccinazione Covid, in Abruzzo potrebbero essere 34.748 le persone sottoposte alla campagna per la somministrazione del vaccino Pfizer. Le vaccinazioni, ha fatto sapere il commissario straordinario Arcuri come riporta il Sole 24 ore, saranno probabilmente avviate in anticipo rispetto ai tempi fino ad ora dichiarati. Già fra il 10 e 15 gennaio, infatti, potrebbero essere distribuiti i primi lotti delle dosi previste per il mese di gennaio, che in Italia saranno destinate complessivamente a 1,8 milioni di persone.

Nella prima metà di gennaio, dunque, arriveranno nei 300 ospedali identificati dalle Regioni le dosi che saranno subito distribuite agli anziani delle rsa ed al personale sanitario, e successivamente a partire dal 20 - 22 gennaio si passerà alla vaccinazione delle fasce a rischio come gli ultraottantenni e le persone con diverse patologie croniche.

Ricordiamo che la vaccinazione non sarò obbligatoria. Entro marzo dovrebbero arrivare altre 10 milioni di dosi fra il vaccino di Pfizer e quello di Moderna che dovrebbe essere approvato nei primi giorni del 2021 e successivamente con l'arrivo degli altri vaccini le dosi dovrebbero essere disponibili per una campagna aperta a tutte le altre categorie di cittadini.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: in Abruzzo potrebbero essere 34 mila le persone vaccinate con le prime dosi in arrivo a gennaio

IlPescara è in caricamento