Domenica, 20 Giugno 2021
Attualità

Covid: l'Abruzzo regione a basso rischio, ma l'indice rt è ancora superiore a 1. Il 31 gennaio possibile ritorno al giallo

Il report settimanale dell'Iss indica un calo di contagi nell'ultima settimana con l'indice rt pari a 1,05

Pubblicati i dati dell'istituto superiore di sanità relativi al monitoraggio del Covid in Italia nella settimana dall'11 al 17 gennaio. L'Abruzzo viene classificato come regione a basso rischio di contagio e a scarso rischio di un aumento significativo della pandemia sul territorio. L'indice rt, però, che rappresenta uno dei parametri più importanti per la scelta della classificazione delle regioni, è ancora di pochissimo superiore ad 1, e si attesta ad 1,05.

Le diagnosi sono state 1475 nella settimana fino al 17 gennaio, con un'incidenza di casi per 7 giorni ogni 100 mila abitanti pari a 112,96. Per rientrare ad esempio nella zona bianca, occorre avere un'incidenza pari o inferiore ai 50 casi ogni 100 mila abitanti per almeno 3 settimane. Le probabilità di un'escalation nei prossimi giorni è inferiore al 5%. In base alle regole stabilite per i colori delle zone di rischio contenute nell'ultimo decreto del Governo, l'Abruzzo attualmente resta in zona arancione (ricordiamo che occorre rimanere almeno 2 settimane nella fascia di rischio prima di una riclassificazione), ma se l'andamento del contagio dovesse rimanere stabile il 31 gennaio dovrebbe tornare in zona gialla.

IL REPORT COMPLETO DEL'ISS

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid: l'Abruzzo regione a basso rischio, ma l'indice rt è ancora superiore a 1. Il 31 gennaio possibile ritorno al giallo

IlPescara è in caricamento