menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Coronavirus, i sindacati Sap e Unarma Asc chiedono tutele per le forze dell'ordine e soccorso pubblico

I segretari regionali dei due sindacati scrivono al presidente Marsilio per chiedere maggiori tutele per gli operatori di soccorso e delle forze dell'ordine

Maggiori tutele per gli operatori di soccorso e le forze dell'ordine in Abruzzo per scongiurare il contagio da Coronavirus. I segretari regionali dei sindacati Sap e Unarma Asc hanno scritto al presidente Marsilio una lettera aperta per chiedere maggiori tutele per gli uomini e le donne impegnate sul campo per far fronte all'emergenza sanitaria.

La richiesta riguarda soprattutto i dispositivi di sicurezza, che scarseggiano aumentando sensibilmente il rischio di contagio come già avvenuto peraltro in alcuni casi. Il problema riguarda soprattutto le persone asintomatiche che sono contagiose e durante il periodo d'incubazione la possibilità di diffusione resta altissima:

È di tutta evidenza la necessità di preservare l’apparato della pubblica sicurezza onde evitare di dover mettere in “quarantena” intere articolazioni e per questo motivo è indispensabile non solo adottare le dovute tutele nei confronti di tutto il personale ma anche effettuare un continuo monitoraggio delle condizioni di salute in tal senso.

Le chiediamo di voler istituire un protocollo che preveda il c.d. “tampone”, o altra attività che certifichi la negatività al COVID-19, per gli operatori delle forze dell'ordine e soccorso pubblico, che prestano servizio in Regione. Certi che vorrà prendere in considerazione quanto da noi proposto, in un’ottica di massimo spirito di collaborazione, cogliamo l’occasione per porgerLe i più distinti saluti

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento