menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Covid-19, al via lo screening di massa gratuito anche a Penne: date, orari e come partecipare

L'obiettivo dei test di massa è quello di monitorare la reale situazione del contagio nel territorio del capoluogo vestino

Screening di massa per il Covid-19 (Coronavirus) sulla popolazione al via anche a Penne a partire da domani, martedì 5 gennaio.
I test, che come scopo hanno quello di individuare quanti più asintomatici possibili, andranno avanti per 4 giorni.

Il Comune di Penne ha predisposto un apposito calendario riservato a studenti, insegnanti, personale del mondo della scuola e anche alle loro famiglie.

I tamponi verranno effettuati nel palatenda di contrada Campetto, zona impianti sportivi. Le giornate di martedì 5 e mercoledì 6 gennaio saranno destinate esclusivamente alla popolazione scolastica, mentre venerdì 8 e sabato 9 gennaio saranno dedicati alla popolazione residente. Questi gli orari: dalle ore 9 alle ore 13 e dalle ore 15 alle ore 18. Lo screening, a cui si partecipa su base volontaria, è gratuito. Verrà eseguito un tampone nasofaringeo del tipo "rapido", in grado cioè di dare un risultato in poco tempo. Sarà necessario portare con sé la tessera sanitaria, un documento di identità valido e scaricare dal sito internet del Comune di Penne il modello per aderire all'iniziativa.

Entro tre ore dal test, in caso di risultato positivo, le persone riceveranno una chiamata da un operatore sanitario al numero di telefono indicato sul modulo di consenso. Se entro tre ore non si riceve nessuna chiamata, vuol dire che il tampone ha avuto esito negativo. Al programma parteciperanno i medici di famiglia di Penne, gli infermieri dell'ospedale "San Massimo", i volontari della protezione civile e della Croce Rossa Italiana. Tra gli operatori sanitari volontari che opereranno nella macchina organizzativa ci saranno anche il sindaco Mario Semproni, l'assessore Giuseppina Tulli e il presidente del consiglio comunale Antonio Baldacchini.

«È un modo per interrompere la catena dei contagi», dice l'assessore comunale alla sanità Tulli, «lo screening di massa è un'ottima occasione per tutti i cittadini di controllare il proprio stato di salute e, al contempo, dimostrare grande senso civico, aiutando le istituzioni nella lotta al coronavirus. Sottoporsi allo screening è un'azione volontaria, ma invitiamo le persone ad aderire a questa importante iniziativa».
Sono coinvolti nell'organizzazione dell'evento, il Comando di polizia municipale, l'area Tecnico-Ambientale e l'area Anagrafe-Stato Civile. Per informazioni sulla gestione dello screening è possibile consultare il sito del Comune di Penne (www.comune.penne.pe.it).

informazioni-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
  • Attualità

    Zone rosse in Abruzzo, chi entra e chi esce

  • Attualità

    VIDEO | Contagi in calo, Marsilio: "La provincia di Pescara è quasi zona bianca"

  • Sport

    Atletica, nel weekend allo stadio il 1° meeting 'Città di Pescara'

Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento