Attualità

A Città Sant'Angelo lo screening gratuito di massa anti Covid inizia dagli studenti

Il 4-5-6 gennaio i tamponi saranno riservati solo ed esclusivamente agli studenti e al proprio nucleo familiare, docenti, dirigenti e personale delle scuole superiori dell’Istituto Omnicomprensivo “Bertrando Spaventa”

Anche a Città Sant'Angelo sarà avviato lunedì 4 gennaio lo screening gratuito di massa anti Covid-19 (Coronavirus) partendo dagli studenti per poi proseguire con tutta la popolazione.
Il 4-5-6 gennaio i tamponi saranno riservati solo ed esclusivamente agli studenti e al proprio nucleo familiare, docenti, dirigenti e personale delle scuole superiori dell’Istituto Omnicomprensivo “Bertrando Spaventa”.

I tamponi, verranno effettuati in due turni, uno mattutino e uno pomeridiano, dalle ore 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, senza alcuna prenotazione, nella tensostruttura montata nella sede della Croce Angolana, in Strada Provinciale 1, snc, a fianco al Cimitero Capoluogo.

L’avvio dedicato alle scuole secondarie di secondo grado, è un’operazione voluta dal sindaco, Matteo Perazzetti con l’obiettivo del ritorno a lezione, in sicurezza. Potranno effettuare i tamponi: dirigenti scolastici; docenti scolastici; personale scolastico; studenti; nucleo famigliare dello studente; studenti residenti fuori dal comune ma della stessa provincia; famigliari di studenti residenti fuori comune ma della stessa provincia; studenti residenti fuori provincia.

Al contrario, non potranno effettuarlo: famigliari di studenti residenti fuori provincia e ragazzi di età inferiore a 14 anni. Una volta terminate le operazioni dedicate alle scuole superiori, dal 7 gennaio, tutti i giorni dalle 9 alle 12 e dalle 15 alle 18, fino al termine dello screening, si darà la possibilità all’intera popolazione angolana di sottoporsi al test. Sia per le scuole e sia per l’intera cittadinanza, l’esame è su base volontaria e i minori, dovranno essere accompagnati da un genitore. Sul sito ufficiale del Comune di Città Sant’Angelo, è riportato il modulo che dovrà essere già compilato e consegnato ai volontari per sottoporsi al tampone, insieme alla propria tessera sanitaria e a un documento d’identità. Il modulo, inoltre, sarà distribuito in diverse attività commerciali presenti sul territorio.

«È tutto al suo posto per l’inizio dello screening di massa», afferma il primo cittadino, «innanzitutto, voglio ringraziare i medici, infermieri e biologi che hanno dato la loro disponibilità e che con grande senso del dovere verranno ad effettuare i test gratuitamente, privandosi del loro tempo libero. Ringrazio la Croce Angolana per lo straordinario senso del volontariato e ringrazio la Protezione Civile di Città Sant’Angelo per essere sempre al nostro fianco. Partiremo con i tamponi per le scuole superiori e poi estenderemo, dal 7 gennaio, a tutta la popolazione. È vero che non c’è l’obbligatorietà alla partecipazione ma, invito tutti gli angolani ad effettuare il tampone. È uno strumento utilissimo e importantissimo per conoscere quanto il virus stia circolando. Mi auguro che la maggior parte degli angolani, partecipi a questo controllo di massa».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Città Sant'Angelo lo screening gratuito di massa anti Covid inizia dagli studenti

IlPescara è in caricamento