rotate-mobile
Martedì, 18 Gennaio 2022
Attualità

Coronavirus, gli operatori della Asl di Pescara: "Siamo in trincea contro la bestia"

Parliamo degli operatori sanitari della Asl di Pescara: medici, infermieri e Oss che operano sia all'interno dell'ospedale che all'esterno

Continua la lotta quotidiana di chi ha deciso di gettare il cuore oltre l'ostacolo e tralasciando tutto il resto, a partire dalla famiglia, si sono gettati a capofitto in questa lotta contro la pandemia da Covid-19 (Coronavirus).
Parliamo degli operatori sanitari della Asl di Pescara: medici, infermieri e Oss che operano sia all'interno dell'ospedale che all'esterno.

Torna a parlare del lavoro senza sosta di questi professionisti Lorenzo Silli, coordinatore del personale sanitario della Asl di Pescara.

Questo quanto dice Silli all'Ansa Abruzzo:

"Siamo in trincea, contro un nemico sconosciuto. L'unico obiettivo è salvare vite. È una lotta contro un nemico invisibile. Una guerra assistenziale che viene combattuta attraverso occhiali e mascherine protettive. Non manca la paura di essere contagiati dalla "bestia", ma scompare quando ci troviamo di fronte ai pazienti, a loro volta spaventati: il nostro compito è tranquillizzarli. Siamo uomini e donne, medici, infermieri, oss, che combattono in prima linea, 24 ore su 24, con forza e professionalità. Siamo l'unico tramite tra i pazienti in isolamento e le famiglie. Grazie a quattro tablet che, su nostra richiesta, ci sono stati donati i pazienti possono ora effettuare videochiamate, così da tenersi in contatto con i propri cari. Nonostante tutte le difficoltà del momento noi ci siamo e ci saremo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, gli operatori della Asl di Pescara: "Siamo in trincea contro la bestia"

IlPescara è in caricamento