rotate-mobile
Giovedì, 27 Gennaio 2022
Attualità

Coronavirus, c'è chi dice no: la libreria Rusconi non riaprirà

Nonostante l'esercizio all'interno della stazione centrale possa adesso rialzare le serrande dopo le ultime disposizioni governative, il titolare Marco Forconi ha fatto sapere che non intende usufruire di questa possibilità

Coronavirus, c'è chi dice no: la libreria Rusconi non riaprirà. Nonostante, infatti, l'esercizio all'interno della stazione centrale possa adesso rialzare le serrande dopo le ultime disposizioni governative, il titolare Marco Forconi ha fatto sapere che non intende usufruire di questa possibilità. E, con lui, non riapriranno anche altre librerie di Pescara e Montesilvano:

"Comunico che, unitamente a tutti i colleghi di Pescara e Montesilvano, il giorno 14 aprile non riaprirò la libreria Rusconi - fa sapere Forconi - Dal punto di vista aziendale la situazione non è certamente delle migliori, tuttavia, da amministratore pubblico con deleghe specifiche in merito alla sicurezza urbana, mi trovo in totale disaccordo con la scelta, inopportuna e priva di logica, del governo centrale".

Forconi, ricordando che "in Lombardia, Piemonte ed Emilia Romagna i rispettivi governatori hanno ordinato la proroga di chiusura delle librerie", aggiunge:

"Riapriremo quando sussisteranno le condizioni di sicurezza e commerciali minime tali da poter garantire un servizio ottimale o, quanto meno, decente. Ai soliti tuttologi e ventisettisti che ritengono di potermi e poterci impartire lezioni commerciali scelgo di non replicare, soprattutto su Facebook, dove il livello di interazione comunicativa raggiunge, troppo spesso, livelli decisamente ignobili".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, c'è chi dice no: la libreria Rusconi non riaprirà

IlPescara è in caricamento