rotate-mobile
Attualità

Il dottor Albani sul contagio in Abruzzo: "Il Covid non è ancora sconfitto, rispettiamo le regole e vivremo un'estate serena"

Il responsabile della task force abruzzese è intervenuto durante la rubrica dell'ufficio stampa della Regione "Sos Coronavirus"

Il dottor Albani, responsabile della task force abruzzese per l'emergenza Coronavirus, è intervenuto nella rubrica dell'ufficio stampa della Regione per fare il punto della situazione sul contagio in Abruzzo. Albani ha evidenziato come nella nostra Regione si stia verificando il progressivo calo dei nuovi contagi che i sanitari auspicavano grazie alle misure di isolamento e distanziamento sociale.

Calano i nuovi casi

Nell'ultima settimana, ad esempio, il tasso medio giornaliero di tamponi positivi è stato dello 0,8% mentre nella settimana precedente era dell'1,8% con un calo di un punto percentuale in soli sette giorni. Inoltre, evidenzia il dottor Albani, attualmente il sistema di ricerca dei positivi in Abruzzo è profondamente diverso rispetto al periodo di emergenza, in quanto il personale sanitario va a "cercare" i possibili casi positivi grazie al tracciamento dei contatti dei contagi, riuscendo in questo modo a limitare sensibilmente la nascita di nuovi focolai importanti.

Tamponi ed app Immuni

Sulla questione del numero dei tamponi lavorati, il macchinario arrivato il mese scorso non è ancora a regime, ma il numero di tamponi analizzati ogni giorno è già aumentato in modo considerevole, ed a breve si arriverà ad una piena operatività. Albani poi lancia un appello agli abruzzesi affinchè venga utilizzata e scaricata l'app Immuni, che ha ribadito essere completamente sicura per la privacy ma che consente ai tecnici della sanità di contenere il più possibile l'evoluzione della malattia.

Ospedale Covid

Fondamentale, ha ribadito il dottor Albani, è stata l'apertura dell'ospedale Covid nella palazzina rossa a Pescara, in quanto ha permesso di spostare completamente tutti i pazienti contagiati dalla struttura principale dell'ospedale Santo Spirito dove attualmente sono stati predisposti 40 posti letto. In questo modo, si è accelerato il ritorno alla normalità ed alle prestazioni sanitarie ordinarie nel blocco ospedaliero.

Infine il responsabile della task force ha ricordato che il Coronavirus non è stato sconfitto: i pochi casi positivi giornalieri dimostrano che vi è ancora il rischio, seppur basso, di contagio e dunque è fondamentale in questo mese di giugno non abbassare la guardia e rispettare il distanziamento sociale e l'uso delle mascherine dove necessario, per poter vivere poi un'estate all'insegna della serenità evitando invece il ritorno di focolai pericolosi e nuove emergenze.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il dottor Albani sul contagio in Abruzzo: "Il Covid non è ancora sconfitto, rispettiamo le regole e vivremo un'estate serena"

IlPescara è in caricamento