Attualità

Covid-19, in Abruzzo sale al 37% l'occupazione delle terapie intensive

Sono in totale 622 i pazienti ricoverati negli ospedali abruzzesi di cui 70 in Rianimazione

Aumenta il numero di persone ricoverate in terapia intensiva nella nostra regione.
Sono 70 i pazienti ricoverati nei reparti di Rianimazione con 7 nuovi ingressi nell'ultimo giorno al netto di decessi, dimissioni e nuovi ricoveri, come riferisce Ansa Abruzzo.

Il tasso di occupazione dei posti letto di terapia intensiva sale al 37%, a fronte di una soglia di allarme del 30 per cento.

I pazienti ricoverati sono in totale 622, otto in più del giorno precedente. Una settimana fa erano 555 e due settimane fa 499. In area medica, allo stato attuale, ci sono 552 pazienti (+1). In questo caso il tasso di occupazione è pari al 37% (livello di allerta 40%). Gli altri 11.686 (+93) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl. 
Resta sempre in difficoltà l'ospedale Covid di Pescara che risulta da giorni al completo e, per la prima volta dopo mesi, è stato necessario riconvertire altre aree del monoblocco principale da destinare ai malati colpiti dal Coronavirus. I posti letti che si liberano non sono sufficienti ad accogliere i tanti positivi che arrivano. Decine i pazienti già trasferiti in altri ospedali negli ultimi giorni, soprattutto all'Aquila. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Covid-19, in Abruzzo sale al 37% l'occupazione delle terapie intensive

IlPescara è in caricamento