menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Giustino Parruti

Giustino Parruti

Coronavirus, per Parruti in Abruzzo abbiamo raggiunto il "plateau" dei contagi

Parruti fa il punto riguardo all'attuale situazione, dopo nove giorni dall'entrata in vigore della zona rossa, come riferisce Ansa Abruzzo

L'Abruzzo ha raggiunto il "plateau" dei contagi. A dirlo è Giustino Parruti, direttore dell'Uoc (unità operativa complessa) di Malattie Infettive dell'ospedale di Pescara e componente del gruppo tecnico scientifico regionale (Gtsr) dell'Abruzzo.
Parruti fa il punto riguardo all'attuale situazione, dopo nove giorni dall'entrata in vigore della zona rossa, come riferisce Ansa Abruzzo.  

«C’è da aspettarsi una coda di infezioni, legate soprattutto all’assistenza delle persone già malate. C’è la possibilità che vi sia un ritardo della curva di discesa: l’Abruzzo ha raggiunto il plateau dei contagi», dice Parruti.

L'infettivologo aggiunge anche che si dovrà attendere ancora qualche giorno per valutare gli effetti reali delle restrizioni in atto con la zona rossa e per comprendere come agire nelle prossime settimane in vista del Natale: «Bisogna attendere ancora alcuni giorni, dobbiamo vedere se ci sono segnali solidi di spegnimento della circolazione del virus, ma i primi risultati già si vedono: a Pescara, ad esempio si sono ridotti gli accessi in pronto soccorso per insufficienza respiratoria. Prima erano 10-12 in 24 ore, negli ultimi giorni sono scesi a quattro, massimo sei».

E Parruti fa sapere che dal Gtsr si attendono un nuovo miglioramento della situazione e segnala come non gli sembri ci siano più focolai nel territorio e che gli alti numeri dei casi positivi sono dovuti anche ai tanti tamponi eseguiti.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento