Lunedì, 20 Settembre 2021
Attualità

Coronavirus, 126 nuovi casi ma calano i ricoveri: Pescara la provincia con il maggiore incremento

L'assessorato regionale alla sanità ha diffuso i dati relativi all'andamento della pandemia nelle ultime 24 ore in Abruzzo

Sono 126 (di età compresa tra 2 e 90 anni) i nuovi casi positivi al Covid registrati oggi in Abruzzo, che portano il totale dall’inizio dell’emergenza a 76471. Il totale risulta inferiore, in quanto è stato eliminato 1 caso, comunicato nei giorni scorsi e risultato in carico ad altra Regione.

Il bilancio dei pazienti deceduti non registra nuovi casi e resta fermo a 2515.

Nel numero dei casi positivi sono compresi anche 72422 dimessi/guariti (+62 rispetto a ieri).

Gli attualmente positivi in Abruzzo (calcolati sottraendo al totale dei positivi, il numero dei dimessi/guariti e dei deceduti) sono 1534* (+63 rispetto a ieri). *(nel totale sono ricompresi anche 337 casi riguardanti pazienti persi al follow up dall’inizio dell’emergenza, sui quali sono in corso verifiche)

39 pazienti (-3 rispetto a ieri) sono ricoverati in ospedale in area medica; 1 (invariato rispetto a ieri) in terapia intensiva, mentre gli altri 1494 (+66 rispetto a ieri) sono in isolamento domiciliare con sorveglianza attiva da parte delle Asl.

Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 2812 tamponi molecolari (1267762 in totale dall’inizio dell’emergenza) e 2362 test antigenici (589971).

Il tasso di positività, calcolato sulla somma tra tamponi molecolari e test antigenici del giorno, è pari a 2.43 per cento.

Del totale dei casi positivi, 19389 sono residenti o domiciliati in provincia dell’Aquila (+22 rispetto a ieri), 19763 in provincia di Chieti (+16), 18664 in provincia di Pescara (+39), 17932 in provincia di Teramo (+38), 605 fuori regione (+6) e 118 (+4) per i quali sono in corso verifiche sulla provenienza.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, 126 nuovi casi ma calano i ricoveri: Pescara la provincia con il maggiore incremento

IlPescara è in caricamento