Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attenti solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

VIDEO | Coronavirus in Abruzzo, la Asl fa il punto della situazione: "Massima attenzione, siamo pronti in caso di emergenze"

 

Si è tenuta stamattina nella sede del consiglio regionale la conferenza stampa indetta dalla Asl di Pescara al fine di informare, e rassicurare, i cittadini sulla diffusione del Covid-19, questo il nome esatto del virus. Hanno partecipato all'incontro i vertici della Asl e l'assessore regionale alla sanità Nicoletta Verì, la quale ha invitato a non creare falsi allarmismi e ha sottolineato come il primo intervento, in caso di sintomo sospetto, debba essere fatto dal medico di famiglia. A illustrare la situazione in Abruzzo è stato il dottor Giustino Parruti, direttore dell'Unità Operativa Complessa Malattie Infettive dell'ospedale di Pescara.

In tutto sono stati 23 i casi sospetti sottoposti a sorveglianza nelle quattro Asl abruzzesi, con quattro persone ancora sotto osservazione: si tratta di due studenti rientrati dalla Cina a L'Aquila che si sono sottoposti ad isolamento volontari, ed altri due studenti, sempre cinesi, rientrati da zone a rischio in Abruzzo e segnalati dai dirigenti scolastici nel Pescarese. Anche loro si trovano in isolamento in via precauzionale.

Nello specifico dal 23 gennaio alla Asl di Avezzano sono state sottoposte ai controlli 2 persone, alla Asl Lanciano di Chieti 3, in quella di Pescara 14 compresi i 2 studenti ancora sottoposti a osservazione e 4 in quella di Teramo. Verifiche e monitoraggio a tappeto anche in aeroporto, con 170 volontari della protezione civile che hanno sottoposto a controllo 1.700 passeggeri provenienti da 17 voli internazionali.

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPescara è in caricamento