rotate-mobile
Attualità

Vandalizzata per la seconda volta la corona ai martiri delle foibe [FOTO]

Il sindaco Masci e il presidente del consiglio comunale Antonelli esprimono «profondo sdegno per il vigliacco gesto che esprime la più becera distorsione politico-ideologica della storia, della verità e persino della pietà umana»

Vandalizzata per la seconda volta la corona ai martiri delle foibe. Il sindaco di Pescara Carlo Masci e il presidente del consiglio comunale Marcello Antonelli esprimono «profondo sdegno per il vigliacco gesto che esprime la più becera distorsione politico-ideologica della storia, della verità e persino della pietà umana».

Parole di condanna sono giunte anche dal capogruppo della Lega in consiglio comunale, Vincenzo D'Incecco. La corona d’alloro era stata apposta nuovamente davanti al monumento lo scorso 12 febbraio, cioè il giorno dopo la distruzione di quella del Giorno del ricordo. Ora questo nuovo, spregevole gesto.

«L’amministrazione comunale – concludono Masci e Antonelli – ha disposto l’immediata sostituzione della corona con una nuova, a dimostrazione che i valori della libertà e della democrazia applicati alla conoscenza della storia e al rispetto delle persone sono sempre preminenti sull’intolleranza e sulla stupidità di pochi e isolati elementi, che si spera possano essere presto identificati e puniti».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vandalizzata per la seconda volta la corona ai martiri delle foibe [FOTO]

IlPescara è in caricamento