menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Presero a calci e pugni un senzatetto provocandogli un danno cerebrale permanente, condannati 3 uomini

I 3 sono stati ritenuti responsabili di aver aggredito e picchiato un senzatetto di nazionalità senegalese

Sei anni e 2 mesi di carcere ciascuno. Questa la condanna decisa dal tribunale collegiale di Pescara nei confronti di 3 cittadini di nazionalità rumena.
I 3 sono stati ritenuti responsabili di aver aggredito e picchiato un senzatetto di nazionalità senegalese.

Il fatto risale ad agosto del 2017 e l'accusa era di lesioni gravi.

L'aggressione avvenne in uno dei sottopassi della stazione ferroviaria, dove la vittima dell'aggressione aveva allestito il suo giaciglio per la notte. Dopo una discussione avuta con una prostituta rumena, che l'uomo aveva rimproverato perché aveva fatto urinato vicino alla sua sistemazione, la donna richiese l'intervento dei tre connazionali, i quali arrivarono rapidamente prendendo a pugni e calci la vittima, fino a fargli perdere coscienza. 

Il senzatetto fu trasportato in ospedale, dove gli fu riscontrato un danno cerebrale permanente.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento