menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

La Regione Abruzzo sblocca il concorso per 64 nuove farmacie, 16 in provincia di Pescara

Le altre sedi disponibili sono 22 in provincia dell'Aquila, 18 in quella di Chieti e 8 nel Teramano

La Regione Abruzzo ha sbloccato il concorso per le nuove sedi farmaceutiche e parte l'iterpello per l'assegnazione di 64 farmacie.
Ad annunciarlo è l'assessore alla Sanità, Nicoletta Verì, che ricorda come la procedura sia stata avviata nel 2012 con la messa a bando di 85 nuove sedi di cui 21 già assegnate.

«Nel tempo», aggiunge la Verì, «tutta la procedura ha registrato una serie di stop, dovuti ai motivi più diversi, compresa la difficoltà nel comporre le commissioni. Fin dal suo insediamento, questo governo regionale ha ripreso in mano la vicenda, ormai ferma dal 2018, con l’impegno di portarla a termine».

Lo scorso luglio è stato approvato il provvedimento con cui si prendeva atto della decadenza dell’assegnazione per coloro che non avevano aperto la farmacia nella sede prescelta entro i termini previsti. «Dopo anni», continua l'assessore regionale, prosegue l’assessore, «siamo riusciti a far ripartire l’iter, con l’obiettivo di rispondere non solo alle legittime aspettative di quanti avevano presentato domanda, ma anche dei tanti territori della nostra regione che da tempo attendono l’apertura di un presidio sanitario di prossimità fondamentale, qual è appunto una farmacia».

Al momento sono così suddivise le 64 sedi disponibili:

  • 22 in provincia dell’Aquila;
  • 18 in provincia di Chieti;
  • 16 in provincia di Pescara;
  • 8 in provincia di Teramo.
Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Diamo ancora una speranza al povero cane Sepontino [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento