Attualità

Arriva anche in Abruzzo la conciliazione paritetica per i treni regionali

Trenitalia fa sapere che anche in Abruzzo, per i treni regionali, sarà possibile accedere alla nuova forma di conciliazione in caso di reclami

Arriva anche in Abruzzo, per i treni regionali, la conciliazione paritetica per velocizzare e semplificare le procedure in caso di piccole controversie per reclami degli utenti. Lo ha comunicato Trenitalia ricordando che l'iniziativa è già stata adottata su Frecce ed Intercity ed accogliere le richieste avanzate dai consumatori.

NUOVO ORARIO PER TRENITALIA

In pratica, uno strumento di dialogo rapido e diretto che evita il ricorso a vertenze legali con una conciliazione extragiudiziale per chi non si ritiene soddisfatto del servizio o per un indennizzo facendosi rappresentare da un rappresentante delle associazioni di consumatori.

Il procedimento sarà declinato nelle diverse regioni attraverso incontri con le Amministrazioni Regionali e le rappresentanze locali dei consumatori e dei pendolari, con l’obiettivo di renderlo operativo entro i primi mesi del 2020.

Introdotto nel 2009 nel comparto dei treni a lunga percorrenza e giudicato una best practice a livello europeo, l’istituto della conciliazione paritetica di Trenitalia ha visto crescere in maniera esponenziale (+15% medio all’anno) il numero di domande presentate e ammesse e ha raggiunto nel 2018 un 95% di esiti positivi, con l’accettazione delle proposte formulate dalla commissione di conciliazione. I tempi di risoluzione delle controversie si attestano a 38 giorni dalla presentazione della domanda.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Arriva anche in Abruzzo la conciliazione paritetica per i treni regionali

IlPescara è in caricamento