rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Attualità

Il Comune distribuisce 350 pacchi alimentari con la Fondazione Banco di Napoli

Masci, intanto, si è fatto promotore di un tavolo di concertazione con le forze imprenditoriali e del volontariato, per un più diffuso sistema di assistenza e sostegno: "C’è già stato un crollo del fatturato di diverse categorie cui occorre fornire risposte certe"

Il Comune distribuisce 350 pacchi alimentari con la Fondazione Banco di Napoli, per un valore commerciale di circa 40.000 euro.

«Pur nella consapevolezza di non poter aiutare tutti e subito – dice il presidente del consiglio comunale Marcello Antonelli – intendiamo testimoniare la vicinanza del Comune alle persone più in difficoltà. Se i privati, con sensibilità e tempismo, si sono fatti carico dei costi economici, la Chiesa ha saputo tradurre i segnali sociali consentendo all’amministrazione l’indirizzo dell’azione politica. Vanno ringraziati per quest’impegno il vice presidente della Fondazione, Vincenzo Di Baldassarre, nonché il personale della protezione civile che si occupa delle consegne a domicilio».

Il sindaco Carlo Masci, invece, si è fatto promotore di un tavolo di concertazione con le forze imprenditoriali e del volontariato, per un più diffuso sistema di assistenza e di sostegno:

«Dobbiamo andare oltre le pur lodevoli iniziative che fortunatamente ci sono state e continuano a esserci, nella consapevolezza che il diritto alla dignità si è allargato a più fasce sociali fino a poche settimane fa impensabili. C’è già stato un crollo del fatturato di diverse categorie alle quali occorre fornire risposte certe. Chiedo inoltre ai titolari degli esercizi commerciali e pure alla grande distribuzione di farsi carico da subito di un più ampio ventaglio di consegne gratuite a domicilio, razionalizzando ordini e tempistica».

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il Comune distribuisce 350 pacchi alimentari con la Fondazione Banco di Napoli

IlPescara è in caricamento