Venerdì, 18 Giugno 2021
Attualità Marina Nord / Via Gobetti Piero

Negozi aperti ma strade vuote, l'appello di una commerciante di Pescara: "Non so come ne usciremo"

La denuncia arriva dalla titolare di un'erboristeria in via Gobetti che, essendo assimilata ad una parafarmacia, non godrà di alcun sussidio e fondo di assistenza dallo Stato

Costretta ad aprire nonostante le strade siano vuote, per provare a pagare utenze ed affitti in quanto la sua attività non rientra fra quelle che beneficeranno di sussidi ed aiuti dallo Stato. A raccontare la sua storia è Sonia, titolare di un'erboristeria in via Gobetti a Pescara.

L'APPELLO DI DUE PARRUCCHIERI PESCARESI

L'attività è rimasta chiusa per 20 giorni per scelta della commerciante, in quanto essendo assimilata ad una parafarmacia per il decreto del Governo era considerata un'attività indispensabile e dunque poteva mantenere le serrande alzate. Ma il vero problema, spiega all'Ansa, è l'assenza di clienti:

"All'inizio di marzo ho deciso di chiudere per prudenza ma il 25 ho riaperto. Si entra uno per volta, con guanti e mascherina, ho a disposizione il gel alcolico. La mia attività è assimilabile a una parafarmacia, nell'orario di chiusura consegno a domicilio a clienti che non abitano in centro. Ma qui intorno c'è il deserto".

Nel raggio di cento metri, infatti, è aperta solo un'edicola, un negozio di frutta e verdura ed una farmacia. Negli ultimi giorni, dopo il nuovo decreto del 14 aprile, si è aggiunto anche un negozio di calzature per bambini:

"Senza lavorare non sai come pagare le bollette, ma troppi non sono in condizione di spendere. E' un circolo vizioso, non so come ne usciremo"

Ricordiamo che attualmente il Governo, per quanto riguarda il sostegno alle attività commerciali, ha previsto un credito d'imposta del 60% sui contratti per locali classificati come C1 e che riguarda solo le attività chiuse per decreto, oltre alle 600 euro del mese di marzo erogate anche in questo caso solo a partite iva ed attività costrette a chiudere o cessare il servizio in quanto non comprese fra quelle considerate essenziali.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Negozi aperti ma strade vuote, l'appello di una commerciante di Pescara: "Non so come ne usciremo"

IlPescara è in caricamento