Commemorazione a Pescara nel 77esimo anniversario dell'eroico sacrificio di Salvo D'Acquisto

Come ogni anno, la ricorrenza è stata celebrata con una santa messa officiata nella parrocchia Gesù Risorto e con una sobria cerimonia che si è tenuta nella attigua piazza intitolata all’eroe nella zona sud della città

È stata svolta nella giornata di oggi, mercoledì 23 settembre, nella ricorrenza del 77esimo anniversario dell'eroico sacrificio, la commemorazione del vice brigadiere dei carabinieri Salvo D’Acquisto, medaglia d’oro al Valor Militare alla memoria.
Come ogni anno, la ricorrenza è stata celebrata con una santa messa officiata nella parrocchia Gesù Risorto e con una sobria cerimonia che si è tenuta nella attigua piazza intitolata all’eroe nella zona sud della città.

Presenti il sindaco Carlo Masci, il prefetto Giancarlo Di Vincenzo, il comandante provinciale dei carabinieri, il colonnello Eduardo Gambardella, il questore Francesco Misiti e altre autorità nonché una nutrita rappresentanza di associazioni combattentistiche e d’Arma.

Il sindaco e il colonnello Gambardella hanno ricordato la figura del valoroso carabiniere che cadde vittima di un plotone d’esecuzione nazista il 23 settembre del ’43 dopo essersi autoaccusato di un attentato ai danni delle truppe tedesche, così barattando la propria vita con quella di ventidue inermi cittadini che erano stati rastrellati quale rappresaglia e stavano per essere passati per le armi.

Questa la motivazione della medaglia d’oro al valor militare conferita a Salvo D’Acquisto il 25 febbraio 1945: «Esempio luminoso di altruismo, spinto fino alla suprema rinunzia della vita, sul luogo stesso del supplizio, dove, per barbara rappresaglia, era stato condotto dalle orde naziste, insieme con 22 ostaggi civili del territorio della sua stazione, pur essi innocenti, non esitava a dichiararsi unico responsabile d'un presunto attentato contro le forze armate tedesche. Affrontava così, da solo, impavido la morte, imponendosi al rispetto dei suoi stessi carnefici e scrivendo una nuova pagina indelebile di purissimo eroismo nella storia gloriosa dell'Arma».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Per tale gesto Salvo D’Acquisto rappresenta un esempio sempre presente nel quotidiano agire di ogni carabiniere», dicono dal comando provinciale dell'Arma, «proprio nei giorni scorsi è stata ricordata la figura del Maresciallo Marino Di Resta, anch’egli medaglia d’oro al valor militare, per essersi immolato qui a Pescara il 16 settembre 1996 per salvare la vita ad un commilitone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm, scatta la protesta a Pescara: corteo da piazza Muzii fino al Comune

  • SuperEnalotto bacia l'Abruzzo con una maxi vincita: centrato il "5" da 100.375,95 euro

  • Maxi frode e corruzione all'Uoc di Cardiochirugia di Chieti: arresti anche a Pescara

  • Coronavirus, Marsilio firma nuova ordinanza: "Didattica a distanza per scuole superiori e università"

  • La provocazione di un cittadino: "Da domani, in macchina, percorrerò le piste ciclabili"

  • Coronavirus, centinaia di persone in coda a Pescara in attesa del tampone: rischio contagio [FOTO]

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento