rotate-mobile
Attualità

Il comitato dei parenti delle vittime di Rigopiano torna a combattere: "Dopo il dolore e il ricordo torna la lotta per la verità"

Dopo le celebrazioni di sabato 18 gennaio per il terzo anniversario dalla tragedia, il comitato dei parenti delle vittime torna a dare battaglia per arrivare alla verità

Pronti a tornare a lottare per ottenere verità e giustizia i parenti delle vittime di Rigopiano. Dopo le giornate di dolore e del ricordo a tre anni dalla tragedia, con le cerimonie che si sono tenute sabato 18 gennaio a Penne e sul luogo del crollo dell'hotel, il comitato dei parenti annuncia con un post su Facebook di riprendere a lottare per arrivare ad individuare i responsabili del crollo della struttura che provocò il 18 gennaio 2019

TERZO ANNIVERSARIO PER LA TRAGEDIA DI RIGOPIANO

Stanchi, provati e distrutti dal dolore, ma orgogliosi, felici e in pace con il cuore per averli onorati come meglio non si poteva; nel giorno del ricordo e della memoria, solo lacrime e commozione. Ma già da oggi ricomincia la lotta, saranno mesi intensi dove piano piano verrà fuori tutta la verità che manca. Noi saremo sempre qui, pronti, vigili e attenti, per cercare di trovarla, a tutti i costi.

Ricordiamo che alla cerimonia che si è tenuta a Penne nel palazzetto dello sport, alla presenza del Ministro della giustizia Bonafede che ha assicurato il massimo impegno per arrivare alla verità e sottolineando come lo Stato debba chiedere scusa a tutti i parenti e cari delle persone morte per tragedie come quella di Rigopiano.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il comitato dei parenti delle vittime di Rigopiano torna a combattere: "Dopo il dolore e il ricordo torna la lotta per la verità"

IlPescara è in caricamento