menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Deluso il comitato di quartiere di Rancitelli sulla demolizione del Ferro di Cavallo: "Tagliati fuori dalle decisioni"

Il comitato è stato inviato ad una riunione con Fratelli D'Italia dove ha appreso che Regione, Comune ed Ater avevano già preso tutte le decisioni sul futuro del complesso popolare

Delusione da parte del comitato di quartiere di Rancitelli per non essere stato coinvolto, ancora una volta, nelle decisioni relative al futuro del Ferro di Cavallo. Il comitato, infatti, ancora una volta attacca Comune, Ater e Regione per non aver ascoltato la richiesta di poter partecipare alle decisioni relative all'abbattimento del complesso popolare ed alla successiva riqualificazione dell'area, nonostante le rassicurazioni arrivate dal sindaco Masci durante un colloquio informale.

I rappresentanti del comitato sono stati invitati ad una riunione di Fratelli D'Italia dal consigliere regionale Testa, dopo il malcontento espresso dallo stesso comitato nei giorni scorsi per la mancanza di coinvolgimento:

In pratica nella riunione con amministratori regionali e comunali di Fratelli d’Italia abbiamo appresso che il Ferro di Cavallo sarà demolito e ricostruito sfruttando i fondi cosiddetti “sisma” ed “ecobonus”, e che entro dicembre dovranno essere presentati i progetti da realizzare entro il 2022.

Nell’occasione, pur ribadendo la delusione per essere rimasti ai margini di questo processo decisionale, abbiamo espresso le nostre idee sulla questione, oltre a confermare la nostra disponibilità al dialogo con tutti gli attori, istituzionali e non, coinvolti in qualsiasi progetto di riqualificazione e valorizzazione di Rancitelli.

Secondo i residenti, non viene minimamente considerata l'opinione di chi vive ogni giorno il quartiere e si batte in prima persona, correndo anche dei rischi, per risolvere i problemi e migliorare la situazione.

È evidente che non siamo andati troppo lontani dalla realtà quando, nel succitato comunicato di giorni addietro, paventavamo di essere considerati da chi ci governa solo un utile starring partner quando si tratta di fare passerelle in nome della legalità e dell’onestà.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Giardino

    Coltivare una lattuga dai suoi scarti: ecco come fare

  • Arredare

    Divano: come scegliere quello giusto senza errori

  • Arredare

    Bagno cieco: cosa serve per renderlo efficiente

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento