Centinaia di persone in fila per il tampone, la rabbia dei genitori: "Tre classi di studenti convocate insieme alle 11" [FOTO]

A raccontare quanto accaduto sono diversi genitori che hanno accompagnato i figli a sottoporsi al test dopo l'accertata positività di uno dei professori

La convocazione di ben tre classi di un istituto scolastico della provincia di Pescara ha provocato la lunga coda nella postazione per i tamponi per il Covid-19 (Coronavirus) davanti all'ospedale questa mattina, lunedì 26 ottobre. 
A raccontare quanto accaduto sono diversi genitori che hanno accompagnato i figli a sottoporsi al test dopo l'accertata positività di uno dei professori.

La stessa Asl ammette un errore di comunicazione tra il servizio di Igiene e la scuola in questione che ha provocato presenze maggiori del previsto.

Il risultato è stata la presenza di centinaia di persone tra studenti e altri cittadini tra le 11 e mezzogiorno con la coda che è arrivata fino alla carreggiata stradale di via Fonte Romana. La Asl fa sapere che alle 13:30 tutti i tamponi sono stati eseguiti.

«Siamo stati chiamati dalla Asl di Pescara», scrive una mamma, «tramite l'istituto che frequentano i nostri ragazzi perché un professore è risultato positivo. L'ospedale ha contattato noi genitori e a ognuno di noi ha dato appuntamento a tutti alle ore 11 e non solo, nonostante avessimo chiesto se ci sarebbe stato il rischio di un assembramento ci hanno risposto di non preoccuparci perché avrebbero fatto in modo che non succedesse! Hanno fatto passare avanti altre persone ma la cosa più grave che ha causato molto nervosismo è stato che avevano perso, ripeto perso, l'elenco degli studenti che dovevano eseguire il tampone».

Inoltre giungono segnalazioni che code e file si sarebbero ricreate anche nel pomeriggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Marsilio annuncia: "Proroga di una settimana della zona rossa per l’Abruzzo"

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Carenza di vitamina D: 10 alimenti per integrarla e rafforzare il sistema immunitario

  • L'Abruzzo rimane zona rossa, tutte le regioni restano nell'attuale fascia di appartenenza

Torna su
IlPescara è in caricamento