Martedì, 21 Settembre 2021
Attualità

Mancata cittadinanza onoraria a Liliana Segre, Arcigay condanna Masci

Le due associazioni criticano il sindaco di Pescara e la sua amministrazione. Ecco cosa si legge in una nota firmata dal Presidente di Arcigay Chieti Adelio Iezzi e dalla Presidente di Mazì-Pescara, Chiara Di Marcantonio

Liliana Segre

Arcigay Chieti, insieme a Mazì-Pescara, condanna l’amministrazione sulla mancata concessione della cittadinanza onoraria a Liliana Segre. Ecco cosa si legge in una nota firmata dal Presidente di Arcigay Chieti Adelio Iezzi e dalla Presidente di Mazì-Pescara, Chiara Di Marcantonio:

"Ogni giorno ci ritroviamo inconsapevolmente ad alzare l’asticella e la soglia di tollerabilità dell’accettazione di razzismo, odio, intolleranza, mistificazione della realtà pensando illusoriamente che più oltre non si potrà andare; invece ogni giorno c’è qualcuno o qualcuna che tenta di sdoganare l’impensabile mettendo in campo una sorta di “Par Condicio dell’orrore”, per il quale un orrore può essere giustificato o compreso perché ce n’è stato un altro che dovrebbe essere evidenziato, finendo così per diluire la reazione degli anticorpi della democrazia e indebolendo il pensiero e la struttura della società".

E ancora:

"Tremiamo al solo pensiero che alcune “opinioni”, sdoganate senza alcuno scrupolo, potrebbero rapidamente colpire duramente la comunità Lgbt+. Quanto in basso precipiteranno le conquiste sociali faticosamente conquistate in 50 anni di lotte? Temiamo che presto questo tiro al bersaglio ci possa vedere protagonisti in un gioco al massacro. Invochiamo massima vigilanza e attenzione e chiediamo ai cittadini e alle cittadine che ancora credono nelle regole democratiche e nei Diritti Civili di unirsi a noi nella condanna al razzismo, all’intolleranza, all’odio, alla discriminazione".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mancata cittadinanza onoraria a Liliana Segre, Arcigay condanna Masci

IlPescara è in caricamento