Attualità

A Pescara apre i battenti la "Cittadella dell'infanzia"

Laboratori educativi ed artistici, ed attività formative dedicate ai bambini dai 0 a 6 anni, nella struttura messa a disposizione e riqualificata dal Comune di Pescara

Una "cittadella dell'infanzia" per combattere la povertà educativa soprattutto nei quartieri periferici della città. È questo l'obiettivo del progetto avviato dal Comune di Pescara in collaborazione con diversi partner fra enti pubblici ed associazioni di terzo settore, capitanato dalla cooperativa sociale Orizzonte.

Avrà una durata di tre anni e prevede all'interno della struttura in via Tavo 248 a Rancitelli laboratori artistici ed educativi per bimbi tra i zero e seni anni. Tutte le attività sono gratuite, e sono già state avviate anche nel quartiere Zanni nel nido dell'infanzia "Cipì" nelle quattro scuole dell’infanzia coinvolte nell’iniziativa (Istituti comprensivi 1, 2, 5, 7) e nelle sedi delle associazioni partner del progetto.

A queste, si aggiunge la struttura di via Tavo, completamente adeguata con il rifacimento dei tramezzi, sostituzione infissi, realizzazione dell'area verde nel cortile per il periodo estivo e primaverile, adeguamento e messa in sicurezza degli impianti e locali. All'interno si troveranno giochi di ogni tipo.

Tra le attività che verranno realizzate nell’arco del progetto, sono previsti: laboratori didattici e ricreativi per bambini dai zero ai 6 anni, incontri di informazione e formazione per i genitori in cerca di occupazione, laboratori creativi 3D, musicali, di lettura, artigianali, di arte e di manipolazione, di integrazione multiculturale, di psicomotricità, ma anche l’apertura di sportelli dedicati all’ascolto, all’accompagnamento alla genitorialità e all’orientamento al lavoro per le famiglie, formazione per docenti e operatori, oltre all’attivazione del Nido nel bosco per attività di outdoor education.

Sul fronte digitale, un'app dedicata ai genitori, la promozione dell'economia circolare e del riuso. Presenti all'inaugurazione fra gli altri, gli assessori comunali Di Nisio, Paoni Saccone, il vicesindaco Santilli, la presidente della cooperativa Giallorenzo.

Il vicesindaco Santilli:

Seppure con qualche mese di ritardo rispetto all’avvio delle attività siamo felici che la struttura di via Tavo sia finalmente pronta. E’ un luogo molto accogliente, colorato, sicuro e siamo orgogliosi, come amministratori, che il Comune di Pescara abbia fatto la sua parte per trasformare questo luogo in una Cittadella a misura di bambino perché si tratta di una splendida iniziativa. Ora siamo certi che le associazioni coinvolte sapranno valorizzare, con le loro attività, questi ambienti

Per ora non ci sono restrizioni d'accesso ma qualora la domanda dovesse superare i posti a disposizione, scatterà il criterio del reddito familiare.

cittadella infanzia 2-2-2

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Pescara apre i battenti la "Cittadella dell'infanzia"

IlPescara è in caricamento