menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

L'allarme lanciato dalla Cgil sulla chiusura delle scuole: "Niente permessi per i genitori che lavorano, è caos"

Il segretario generale Cgil Abruzzo-Molise Carmine Ranieri e il coordinatore Inca Cgil Abruzzo-Molise Mirco D'Ignazio chiedono una modifica immediata della normativa attualmente vigente

Nessun permesso per i genitori dei comuni abruzzesi in zona rossa e dei comuni dove sono state chiuse tutte le scuole, a causa della normativa vigente riguardante i permessi retribuiti. La denuncia arriva dal segretario generale Cgil Abruzzo-Molise Carmine Ranieri e il coordinatore Inca Cgil Abruzzo-Molise Mirco D'Ignazio in merito alla difficile situazioni vissuta da migliaia di genitori in Abruzzo con i figli a casa per le scuole chiuse e le norme che prevedono la possibilità di fruire dei permessi solo in caso di zona rossa istituita dal ministero della Salute causando problemi a migliaia di lavoratrici e lavoratori che hanno figli under 14 e che dunque necessitano di sorveglianza costante.

"La chiusura di tutte le scuole (comprese scuole dell'infanzia, elementari e medie) che in questi giorni stanno disponendo alcuni sindaci, come ad esempio accaduto a Pescara, si sta rivelando un dramma per coloro che hanno figli con meno di 14 anni e devono comunque andare a lavorare. Così come drammatica e' la situazione di chi vive nei comuni e nelle zone in cui la zona rossa e' stata istituita dalla Regione e non dal Ministero, come in 3 comuni teatini e 27 molisani: qui al danno si aggiunge la beffa, perche' neanche in questo caso si ha diritto ai permessi"

La Cgil poi sottolinea come la pandemia abbia già colpito in modo incisivo le fasce deboli della popolazione sotto tutti i punti di vista, soprattutto le donne che hanno perso o rinunciato al lavoro per l'assenza di permessi. Occorre dunque intervenire subito sulle normative per tutelare le nuove generazioni e i lavoratori e le lavoratrici abruzzesi più deboli, dalle donne ai precari che dal marzo scorso stanno vivendo un incubo a causa delle inefficienze di chi governa.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento