rotate-mobile
Mercoledì, 28 Febbraio 2024
Attualità Moscufo

Sotto il contestato autovelox (inattivo) di Moscufo spunta un cartello: "Sta arrivando Fleximan anche per te"

A segnalarlo alla nostra redazione un cittadino: una goliardata che chiama in causa il "vendicatore" che al nord ha già abbattuto diversi strumenti per il controllo della velocità e che riaccende il dibattito su quello posizionato sulla statale 151 che dovrà essere attivato

“Sta arrivando Fleximan anche per te”. Non è ancora attivo il discusso autovelox installato a Moscufo sulla statale 151, ma il “vendicatore” degli strumenti elettronici per il controllo della velocità a quanto pare sarebbe pronto a spostarsi dal nord, dove ne ha già abbattuti diversi, in Abruzzo. A inviare la foto del cartello alla nostra redazione è stata una lettrice.

Una goliardata (è auspicabile) con tanto di "locandina" e immagine del presunto e misterioso "vendicatore" che riaccende in qualche modo il dibattito su quell'autovelox che tanto ha scaldato gli animi quando, a ottobre 2023, l'amministrazione ne ha annunciato l'installazione rassicurando i tanti che avevano scatenato le polemiche sui social, sul fatto che quando sarà il momento di attivarlo saranno date tutte le giuste comunicazioni e sottolineando che nel frattempo sarebbe stata presente la segnaletica che indica il limite di velocità dei 30 chilometri orari.

Di qualche giorno fa l'intervento di un altro cittadino che pure si è rivolto a IlPescara rimarcando come, nonostante l'autovelox non sia in funzione, già solo la sua presenza starebbe sortendo i suoi effetti visto che nella zona dove è installato gli automobilisti solo vedendolo, avrebbero iniziato a percorrere la carreggiata con maggiore prudenza.

A qualcuno però l'idea di quell'autovelox non piace proprio e così ha pensato bene di metterci sotto il cartello di avviso di Fleximan (così è stato definito), che oltre che nella provincia di Rovigo avrebbe agito anche in altre zone del nord a cominciare dal Bellunese dove ha buttato giù l'autovelox più redditizio d'Italia (quello di Passo Giau) e che da maggio 2023 a oggi avrebbe fatto la stessa cosa con nove dispositivi. Per farlo userebbe un flessibile a batteria come riporta Today.

Un “fuorilegge” che piace ad alcuni e meno ad altri con il mondo del web che in questi si è diviso tra chi vede in lui una sorta di “supereroe” contro quegli strumenti visti più come macchine da multa che da controllo della velocità, e chi invece lo critica e perché gli autovelox nelle zone dove davvero serve possono essere un vero deterrente per prevenire incidenti, e perché una volta buttato giù l'autovelox viene comunque ripristinato dalle amministrazioni con i costi che ricadono sulle tasche dei contribuenti.

Da sottolineare che chi rompe un autovelox rischia una sanzione da 100 a 8mila euro se il danneggiamento è aggravato. Comunque sia, Fleximan è arrivato (o almeno qualcuno lo vorrebbe) anche sul nostro territorio per buttare giù quell'autovelox tanto criticato, ma che per l'amministrazione e, come ha riferito il cittadino rivoltosi al nostro giornale, sarebbe invece utile a limitare la velocità in un tratto di strada ritenuto particolarmente pericoloso.

La foto arrivata alla nostra redazione

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sotto il contestato autovelox (inattivo) di Moscufo spunta un cartello: "Sta arrivando Fleximan anche per te"

IlPescara è in caricamento