rotate-mobile
Venerdì, 12 Agosto 2022
Attualità

"Carrozzine determinate" sul piede di guerra per le cure palliative pediatriche: "Pronti ad occupare il consiglio regionale"

Il presidente Claudio Ferrante ha fatto sapere che l'assessore Verì ha promesso un tavolo di confronto ma si attendono date e fatti concreti

L'associazione "Carrozzine Determinate" annuncia battaglia in merito alle cure palliative pediatriche. Come spiega il presidente Claudio Ferrante, il 3 luglio scorso è stata organizzata una giornata di sensibilizzazione sul tema dallo sportello malattie rare della Asl di Pescara, con il supporto di Endas Abruzzo e dell’assessorato alla disabilità del Comune di Pescara Di Nisio con Ferrante che aveva richiesto una data certa e concreta affinché la
politica si prenda carico di un tema così delicato:

"Le famiglie hanno bisogno di risposte certe e le istituzioni hanno il dovere di identificare i bisogni dei bambini affetti da malattie inguaribili associate a gravissime disabilità, per garantire la miglior qualità di vita possibile per il bambino e per la famiglia che lo assiste . Al mancato ascolto di questa richiesta è stata programmata l’occupazione del consiglio regionale da parte dell’associazione Carrozzine Determinate unitamente a tutti i professionisti sanitari intervenuti e alle altre associazioni.

L’assessore regionale alla sanità Nicoletta Verì ha contattato l’associazione Carrozzine Determinate in persona del presidente per concordare un calendario di incontri di un tavolo di lavoro volto all’attuazione della normativa per le cure palliative pediatriche nella regione Abruzzo. Un primo grandissimo risultato. Ma non basta! Ringraziamo l’assessore Verì ma confidiamo che questo tavolo di lavoro porti ad un risultato concreto, che le famiglie aspettano da troppo tempo. Qualora questo non dovesse verificarsi l’associazione Carrozzine Determinate è pronta per occupare il consiglio regionale!"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Carrozzine determinate" sul piede di guerra per le cure palliative pediatriche: "Pronti ad occupare il consiglio regionale"

IlPescara è in caricamento