rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Attualità San Donato / Via San Donato, 2

Carcere, l'allarme del Sinappe: "Contagi tra detenuti e poliziotti penitenziari"

La scorsa settimana, sottolinea il segretario Luciani, "era stata chiusa anche la Mensa Obbligatoria di Servizio del personale in quanto un'inserviente alle dipendenze della ditta appaltatrice della gestione è risultata positiva"

Almeno tre detenuti e due poliziotti penitenziari, nel carcere di Pescara, sono risultati positivi al Covid 19. Erano tutti vaccinati con la seconda dose. Lo riferisce Alessandro Luciani, segretario regionale del Sinappe. I tre detenuti "sono stati isolati, mentre i due agenti sono finiti in quarantena. Da ieri i poliziotti penitenziari sono stati chiamati a sottoporsi a tampone molecolare, e la Asl sta controllando che non vi siano altri positivi tra il personale".

Domani si sapranno i risultati. La scorsa settimana, sottolinea Luciani, "era stata chiusa anche la Mensa Obbligatoria di Servizio del personale in quanto un'inserviente alle dipendenze della ditta appaltatrice della gestione è risultata positiva. Il carcere è sovraffollato e gli spazi sono ridotti, l'apprensione è alta, anche per l'insistere in carcere di una "zona franca" dove non è richiesto né il Green Pass né il Super Green Pass".

Luciani spiega infatti che "i famigliari dei detenuti non hanno l'obbligo di esibizione della certificazione verde pur accedendo ai colloqui in sale poste al chiuso. Lo stesso dicasi per i difensori. In carcere per accedere non vige l'obbligo di indossare dispositivi di protezione individuale di categoria superiore a quella chirurgica. Il Sinappe non ci sta!".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Carcere, l'allarme del Sinappe: "Contagi tra detenuti e poliziotti penitenziari"

IlPescara è in caricamento