rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Attualità

Con i nuovi defibrillatori più possibilità di salvare vite per i militari della capitaneria di porto

I nuovi strumenti sono stati messi non solo negli uffici, ma anche consegnati al personale medico e infermieristico per gli interventi emergenziali che dovessero verificasi all'interno dell'ambito portuale

Un'arma in più per salvare la vita delle persone in mare e sulla terra ferma. E' quella che ha a disposizione da oggi la Guardia costiera di Pescara grazie ai nuovi defibrillatori collocati all'interno delle strutture che ad essa fanno capo da Martinsicuro al capoluogo, uffici dei dipendenti inclusi. Strumenti che potrà utilizzare il personale militare che ha già frequentato un corso teorico e pratico tenuto dal 118 della Croce Rossa locale e che sono in possesso della qualifica di Esecutore Blsd. Ambienti sempre più cardio-protetti e strumenti utili a qualsiasi intervento dato che i defibrillatori sono stati messi a disposizione anche del personale medico e infermieristico per gli interventi emergenziali che dovessero verificasi all'interno dell'ambito portuale.

“Avere la disponibilità di un defibrillatore a beneficio della collettività costituisce un valore aggiunto all'attività di soccorso e salvataggio in mare espletata dalla guardia costiera quale compito istituzionale primario – afferma con soddisfazione il direttore marittimo di Pescara capitano di vascello Salvatore Minervino -. L’obiettivo è quello di accrescere la possibilità di salvaguardare la vita umana e la salute pubblica nel modo più efficiente sia in mare che a terra, soprattutto durante la stagione estiva, caratterizzata da un aumento dell’afflusso di persone sul territorio della nostra comunità, con l’auspicio che attraverso la diffusione capillare di queste importanti dotazioni, molte vite umane possano essere salvate”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Con i nuovi defibrillatori più possibilità di salvare vite per i militari della capitaneria di porto

IlPescara è in caricamento