rotate-mobile
Venerdì, 2 Dicembre 2022
Attualità Città sant'angelo

Migliorano le condizioni del cane Sepontino, ma il percorso di recupero è ancora lungo

Prosegue il lento percorso di recupero del 4 zampe che era stato ritrovato quasi morto nelle campagne di Città Sant'Angelo

Il cane Sepontino non molla e lentamente inizia a recuperare a livello fisico dal forte stato di debilitazione nel quale era stato trovato nei giorni scorsi.
I volontari si stanno prendendo cura di lui grazie alle cure dei medici veterinari e ci aggiornano sulle precarie condizioni del povero 4 zampe.

Ieri, mercoledì 24 febbraio, per quasi tutta la giornata Sepontino è stato in ambulatorio per fare tutti gli esami del caso necessari.

In mattinata è stato sottoposto a radiografia del torace, eco addome, prelievo per esame biochimico completo, profilo E, esame urine e striscio ematico. Tutto il materiale è stato inviato al laboratorio della clinica San Marco di Padova. Oggi dovrebbero arrivare i risultati, che permetteranno ai veterinari di fare una diagnosi completa e più precisa, allo scopo di perfezionare la terapia farmacologica e sostenere Sepontino con tutti i mezzi a disposizione.
Il cane ha manifestato inappetenza e per questo motivo, dal momento in cui non è stato in grado di alimentarsi e idratarsi autonomamente in maniera adeguata, è stato ricoverato per fare fluidi, al fine di reidratarlo al meglio. Almeno fino a questa sera rimarrà ricoverato per far si che sia strettamente monitorato.

«Grazie per il vostro aiuto», scrivono i volontari, «abbiamo bisogno di questa energia positiva! Tenete le dita incrociate per noi, la prognosi non è sciolta, la strada è in salita, ma ce la stiamo mettendo tutta e le prossime 24h saranno fondamentali. Un grazie di cuore va alle nostre dottoresse, non potremmo desiderare essere in mani migliori!».

Chiunque avesse piacere di inviare qualcosa, può fare una donazione ad Appa Onlus. Informazioni disponibili QUI.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Migliorano le condizioni del cane Sepontino, ma il percorso di recupero è ancora lungo

IlPescara è in caricamento