rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Attualità Silvi marina

Oltre 5 mila camion e mezzi pesanti sulla statale 16 a Silvi, il sindaco: "Danni ingenti sia strutturali che d'immagine"

Il sindaco Scordella torna sulla questione del caos traffico e mezzi pesanti lungo la statale 16 per il blocco ai tir sul viadotto Cerrano

Danni ingenti già subiti e se la situazione non dovesse cambiare si rischiano ripercussioni ancora più gravi. A parlare il sindaco di Silvi Scordella in merito alla questione del caos traffico e mezzi pesanti lungo la statale 16 adriatica nel tratto che attraversa la località costiera teramana.

SALGONO I VALORI DI PM10 LUNGO LA STATALE 16

Il primo cittadino è intervenuto durante un incontro in prefettura a Teramo per fare il punto della situazione, ed ha spiegato che le prime ripercussioni a livello turistico sono già dimostrabili, con poche prenotazioni per Pasqua a causa della situazione del traffico, oltre ai danni strutturali causati alle strade e sottoservizi dal continuo passaggio di mezzi pesanti a tutte le ore, e al danno in termini qualità dell'aria per i cittadini.

Gli ultimi monitoraggi indicano più di 5.000 passaggi di tir in una giornata, e come specifica il sindaco la soglia d'emergenza è 4 mila:

"Sulla possibilità di deviare i tir su A24 e A25 c'è ferma contrarietà degli autotrasportatori. Ogni categoria difende i propri interessi, ma noi dobbiamo pensare ai nostri cittadini"

Ricordiamo che il ministero dei trasporti aveva espresso parere favorevole alla riapertura del viadotto Cerrano lungo l'autostrada A14 ai mezzi pesanti, seppur con delle limitazioni e vincoli, ma l'autorità giudiziaria per ora non ha ancora sbloccato la situazione.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oltre 5 mila camion e mezzi pesanti sulla statale 16 a Silvi, il sindaco: "Danni ingenti sia strutturali che d'immagine"

IlPescara è in caricamento