Parte il progetto della Provincia di Pescara #PlasticFree School 2020: borracce d'alluminio e distributori d'acqua negli istituti superiori

Questa mattina sono state consegnate 200 borracce d'alluminio agli studenti ed al personale docente e ausiliario del Liceo Classico D'Annunzio di Pescara

Liberare dalla plastica monouso delle bottigliette d'acqua le scuole superiori della provincia di Pescara. È questo l'obiettivo del progetto #PlasticFree School 2020 avviato ufficialmente oggi dall'ente guidato dal presidente Zaffiri, che ha partecipato alla consegna di 1200 borracce d'alluminio destinate agli studenti, docenti ed operatori al Liceo Classico D'Annunzio, primo istituto che ha inoltrato la richiesta attraverso i rappresentanti del consiglio d'istituto.

Presenti fra gli altri anche la dirigente scolastica Donatella D'Amico, il dottor Mauro Scopano dell'Aterno Gas & Power ed i due rappresentanti del consiglio d'istituto Raffaele Mucilli e Marco Del Rosso. La dirigente ha spiegato che nella scuola sono ora disponibili tre distributori d'acqua potabile, per avviare un percorso di formazione e sensibilizzazione al tema della sostenibilità ambientale che si allargherà con altre iniziative.

BORRACCE D'ALLUMINIO IN COMUNE A PESCARA

Il presidente Zaffiri ha aggiunto:

"Un progetto che estenderemo a tutti gli istituti scolastici e con il quale vogliamo sensibilizzare tutto il territorio a fare qualcosa di concreto per dimostrare con i fatti il nostro rispetto per l’ambiente. I ragazzi sono il nostro futuro e a loro chiediamo di accettare una sfida importante, ovvero adottare azioni ecosostenibili per contribuire a tutelare il mondo in cui viviamo"

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Per accedere agli erogatori gli studenti dovranno acquistare una tessera personale del costo di 10 euro che darà
diritto al consumo di 50 litri d’acqua ciascuno, dunque il consumo di circa un anno. Una parte del costo della tessera verrà versata al consiglio d'istituto per reinvestire la somma per altre attività.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Serpente in mare morde bagnino a una mano, intervengono i carabinieri forestali

  • Dramma a Cappelle sul Tavo: si toglie la vita dopo la morte del figlio in un incidente

  • Poliziotta pescarese morta in casa, era madre di due figli

  • Violazione delle norme anti Covid sulla riviera, ecco gli interventi della polizia di Pescara

  • Affidamento degli eventi del Comune: arresti domiciliari per Di Pietrantonio e gli ex assessori Cuzzi e Di Carlo

  • Coronavirus, la Asl di Pescara lancia un appello per il plasma iperimmune: "Servono donatori"

Torna su
IlPescara è in caricamento