rotate-mobile
Attualità

Borgomarino, genitori sul piede di guerra contro il Comune: "No alle aule bunker"

Protestano i genitori degli alunni della scuola primaria di Borgomarino che saranno ospitati all'interno della palestra

No alle aule "bunker" all'interno della palestra di Borgomarino. A protestare sono i genitori degli alunni della scuola primaria del quartiere di Pescara, che annunciano possibili sit in davanti al Comune se l'amministrazione Masci non farà dietrofront in merito alla scelta di realizzare quattro aule all'interno della struttura sportiva. Aule che non avrebbero adeguata insonorizzazione, illuminazione ed aerazione.

Critiche anche alla Asl che ha approvato il progetto del Comune, con i genitori che chiedono un tavolo di confronto per arrivare ad una soluzione che possa garantire condizioni di vivibilità e salubrità ai piccoli, utilizzando locali di privati e pubblici in affitto, già pronti per accogliere le classi nelle vicinanze dell'attuale plesso scolastico, ipotesi che la dirigente scolastica però sembra non aver voluto considerare.

Noi genitori non siamo in alcun modo disposti a rinunciare alla salute dei nostri figli mandandoli in ambienti inadatti ed a compromettere il loro percorso didattico per scelte inappropriate compiute da altri senza neppure chiederci cosa ne pensavamo. Se anche questa nostra richiesta cadrà nel vuoto - annunciano - siamo disposti alla protesta portando i nostri figli negli uffici comunali dove finestre e luce non mancano e continueremo con tutti i mezzi a nostra disposizione per assicurarci di essere ascoltati

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Borgomarino, genitori sul piede di guerra contro il Comune: "No alle aule bunker"

IlPescara è in caricamento