La commissione d'inchiesta regionale a Bussi, Legnini: "Bonifica improcrastinabile"

A dirlo è Giovanni Legnini, presidente della commissione d'inchiesta regionale che ha eseguito un sopralluogo nell'area questa mattina, venerdì 14 febbraio

La bonifica della discarica di Bussi sul Tirino non è più procrastinabile.
A dirlo è Giovanni Legnini, presidente della commissione d'inchiesta regionale che ha eseguito un sopralluogo nell'area questa mattina, venerdì 14 febbraio. 

Legnini fa anche sapere che a breve Edison ripristinerà il capping divelto.

Sul posto, oltre al presidente Legnini e i consiglieri regionali membri dell’organismo, anche il presidente del consiglio regionale Lorenzo Sospiri, il presidente della Provincia di Pescara Antonio Zaffiri, il sindaco di Bussi Salvatore La Gatta, i vertici e i tecnici dell’Arta, il Servizio Bonifiche della Regione Abruzzo, la polizia provinciale, i rappresentanti di Edison, nonché le associazioni locali dei cittadini.

Questo quanto fa sapere Legnini al termine del sopralluogo:

«La Commissione d’inchiesta ha effettuato un approfondito sopralluogo, visionando i siti industriali ancora attivi della società Chimica Bussi, le discariche 2A e 2B e le aree limitrofe, la discarica Tre Monti. Il quadro emerso e gli ulteriori elementi di valutazione forniti dall’Arta e dagli altri soggetti istituzionali intervenuti conferma che la situazione è tuttora allarmante. Per un verso appare urgente completare le Misure di Prevenzione e sicurezza per attenuare l’esposizione al rischio dei lavoratori e dei cittadini e l’inquinamento ambientale, anche ripristinando il capping divelto. Per altro verso appare non più procrastinabile l’avvio dei lavori di bonifica, poiché i rischi per la salute e per l’ambiente sono immanenti e attuali e non possono essere sottovalutati.  La notizia positiva è che già la prossima settimana Edison darà attuazione a quanto già aveva proposto al Ministero dell’Ambiente circa il ripristino del capping nelle aree limitrofe alla centrale Turbogas. Inoltre le misure di prevenzione che vengono adottate sotto la sorveglianza di Arta, Asl e Inail dalla Società Chimica Bussi appaiono per fortuna adeguate. La Commissione ha deciso di differire ad altra data il sopralluogo nei siti anch’essi gravemente inquinati di Piano d’Orta di Bolognano previsto per oggi,  a causa del protrarsi per diverse ore del sopralluogo a Bussi». 

La prossima riunione della Commissione è prevista per giovedì 20 febbraio, con le audizioni del sindaco di Popoli, del direttore generale della giunta regionale e le associazioni Bussi in Movimento e Bussi ci Riguarda”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, allerta a Pescara: quarantena per alcune persone che hanno avuto contatti con pazienti infetti

  • La ristoratrice pescarese Marilena Di Stilio del locale "La Pecora Nera" si lancia nel mondo dei film per adulti

  • Incidente mortale a Moscufo, identificate le quattro vittime

  • Schianto mortale nella notte, deceduti quattro uomini a Moscufo [FOTO]

  • Muore davanti alla moglie incinta ed alla figlia: dramma a Montesilvano

  • Esce di strada e si ribalta, incidente mortale a Cepagatti [FOTO]

Torna su
IlPescara è in caricamento