rotate-mobile
Attualità

Bilancio partecipativo Pescara Young, parte la fase di co-progettazione

Il Comune finanzierà la realizzazione della proposta finale più votata, dai giovani pescaresi tra i 14 e 19 anni, con un budget di 30.000 euro

Prenderà il via, con il primo incontro di giovedì 12 maggio nella sala D’Annunzio dell’Aurum, la seconda fase del processo di bilancio partecipativo Pescara Young. Protagonisti dell’evento saranno le studentesse e gli studenti degli istituti superiori Acerbo e Misticoni- Bellisario che hanno aderito al progetto promosso dall’assessorato comunale alle politiche giovanili con il supporto della cooperativa sociale Mètis Community Solutions.

Il bilancio partecipativo Pescara Young, percorso di gestione efficiente e democratica delle risorse economiche messe a disposizione dal Comune, coinvolge i giovani pescaresi nella definizione di attività e iniziative utili a dare avvio all’Informagiovani. Il nuovo servizio comunale sarà progettato dai ragazzi stessi come luogo in grado di offrire ai giovani opportunità di formazione e crescita, espressione di sé, partecipazione, socializzazione e integrazione, dove poter essere protagonisti del proprio progetto di vita e della vita della città.

Il Comune finanzierà la realizzazione della proposta finale più votata, dai giovani pescaresi tra i 14 e 19 anni, con un budget di 30.000 euro. L’incontro del 12 maggio si aprirà con i saluti del sindaco Carlo Masci e dell’Assessore alle politiche giovanili Patrizia Martelli. A seguire, i team di studentesse e gli studenti presenteranno le idee più votate della prima fase di contest: “Pescara Crea”, “A Braccia Aperte” e “Multispazio”. La giornata di lavori proseguirà con la co-progettazione in gruppi delle idee progettuali, affiancata dai facilitatori di Mètis Community Solutions.

Mercoledì 18 maggio si svolgerà il secondo incontro di co-progettazione durante il quale le tre proposte progettuali saranno dettagliate sotto gli aspetti del budget, delle relazioni con gli attori del territorio e dello storytelling. In occasione del terzo e ultimo incontro, previsto per giovedì 26 maggio nella sala D’Annunzio dell’Aurum, le proposte saranno presentate pubblicamente e si aprirà la fase finale dedicata al voto. Tutti i giovani pescaresi, tra i 14 e i 19 anni, regolarmente iscritti alla piattaforma comune.pescara.bipart.it potranno esprimere la loro preferenza. L’idea più votata sarà presa in carico dal Comune di Pescara.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bilancio partecipativo Pescara Young, parte la fase di co-progettazione

IlPescara è in caricamento