Attualità

La barca "Bamboo" di Greenpeace arriva a Pescara e lungo la costa abruzzese

L'imbarcazione con a bordo i volontari dell'associazione ambientalista, dopo la tappa di San Benedetto oggi sarà a Pescara e nella zona dell'area protetta Torre di Cerrano, fra Pineto e Silvi

La barca "Bamboo" di Greenpeace sbarca a Pescara, dopo la tappa davanti ad una piattaforma petrolifera al largo di San Benedetto del Tronto, tra Marche e Abruzzo dove ha esposto uno striscione contro le trivelle. A bordo i volontari dell'associazione che vogliono sensibilizzare l'opinione pubblica al tema dell'inquinamento marino che in modo particolare colpisce l'Adriatico anche a causa delle trivellazioni.

"Da decenni l’Adriatico è uno dei mari che più soffre per una serie di attività pericolose, a cui oggi si aggiungono gli impatti dei cambiamenti climatici. Nel rapporto “Bombardamento a tappeto”, Greenpeace dimostra che, anche limitandosi a considerare una dozzina di specie ittiche di importanza commerciale (rispetto alle decine pescate in Adriatico), i suoi fondali sono preziosi per la pesca. Per la sua conformazione particolare, l’Adriatico è probabilmente il mare più pescoso del Mediterraneo: il settore della pesca vale circa 300 milioni di euro l’anno e offre lavoro a circa 10 mila persone. Senza contare altri settori come l’acquacoltura e la mitilicoltura, non meno importanti."

A bordo della barca vi sono anche ricercatrici dell'istituto per lo studio degli impatti antropici e sostenibilità in ambiente marino (Ias) del consiglio nazionale delle ricerche di Genova, del DiSva (Dipartimento di Scienze della Vita e dell’Ambiente) dell’università politecnica delle Marche specializzati nello studio delle microplastiche, ed esperti di flora e fauna marina costiera del Distav (Dipartimento di Scienze della Terra dell’Ambiente e della Vita) dell’Università di Genova.

Oltre a Pescara, Greenpeace fa tappa nell'area marina protetta Torre del Cerrano dove ha organizzato una passeggiata ecologica assieme alle associazioni locali ambientaliste, per raccogliere i rifiuti in plastica dispersi nelle pinete di Pineto e Silvi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La barca "Bamboo" di Greenpeace arriva a Pescara e lungo la costa abruzzese

IlPescara è in caricamento