rotate-mobile
Attualità

Bandiere a mezz'asta in Comune per commemorare David Sassoli [FOTO]

Questa mattina sono state esposte in segno di lutto nel giorno dei funerali del presidente del Parlamento europeo

Questa mattina, in Comune, sono state esposte le bandiere a mezz'asta, in segno di lutto, per commemorare il presidente del Parlamento europeo, David Sassoli, nel giorno del suo funerale di Stato che si è tenuto nella chiesa di Santa Maria degli Angeli, a Roma. Sassoli è morto l'altra notte a 65 anni e il sindaco di Pescara, Carlo Masci, lo ha definito "un galantuomo della politica che ci ha lasciato troppo presto. David Sassoli è stato un grande rappresentante delle istituzioni e un politico di alto profilo, la cui eredità di valori non dovrà essere dispersa". Molti sono stati i messaggi di cordoglio da parte della politica abruzzese, tra cui quelli del governatore Marco Marsilio, del senatore Nazario Pagano e del segretario regionale del Pd Michele Fina.

Il cardinal Zuppi, nell'omelia per la messa con cui è stato dato l'ultimo saluto all'ex giornalista del Tg1, ha detto: "Tanti lo consideravano uno di noi, il compagno di classe che avremmo desiderato. Era un uomo di parte e un uomo di tutti. La politica doveva essere per il bene comune e la democrazia inclusiva. Voleva un'Europa unita, fondava il suo impegno non su ideologie, ma ideali". Zuppi ha poi citato l'ultimo messaggio di Sassoli, prima di Natale: "Abbiamo visto nuovi muri, confini tra umanità e disumanità... la speranza siamo noi, quando non chiudiamo gli occhi davanti a chi ha bisogno".

Queste, invece, sono le parole dell'europarlamentare Pierfrancesco Majorino: "Sassoli ha sempre difeso l'Europa per cambiarla e voleva cambiare l'Europa per difenderla. Credo che sia davvero un esempio straordinario quello che lascia. Era una persona di uno spessore grandissimo che sta raccogliendo attestati di stima da più parti, ha tenuto insieme in maniera eccezionale l'intransigenza sui valori e principi di fondo e la voglia e dialogo con l'altro. È chiaro che lascia un vuoto enorme".

Anche il primo ministro francese, Jean Castex, non ha voluto far mancare la propria presenza: "Era doveroso per me essere qui", ha dichiarato ai giornalisti. Commoventi i messaggi d'addio dei figli di David Sassoli e della moglie, l'abruzzese Alessandra Vittorini. Quest'ultima, in particolare, si è rivolta al marito così: "Avevamo ancora così tante cose da dirci, molti progetti per i nostri ragazzi. Ma continueremo a parlarci. A distanza. Perché niente è impossibile, come tu ci hai dimostrato".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bandiere a mezz'asta in Comune per commemorare David Sassoli [FOTO]

IlPescara è in caricamento