rotate-mobile
Attualità Centro / Viale Regina Margherita, 1

Baby gang e spaccio, continuano i problemi "atavici" del parco Florida. Ma Santilli smentisce

In merito alla presenza dei pusher, l'assessore riferisce che "mandiamo i controlli al parco Florida ogni giorno, sia con la polizia municipale che con la Questura. La situazione è migliorata rispetto al passato"

Baby gang e spaccio di droga: due cittadine segnalano a IlPescara.it che nel parco Florida, storica area verde situata nel cuore della città, tra via Regina Elena e via Regina Margherita, continuano ancora oggi quei problemi che potremmo definire "atavici", poiché si trascinano da diversi anni. Ma il vice sindaco Gianni Santilli, che è anche assessore con delega ai parchi e al verde pubblico, non è dello stesso parere. Ricostruiamo i fatti.

Alessandra Sodano, che abita in centro e frequenta abitualmente il parco Florida, in particolar modo la zona per lo sgambettamento dei cani, evidenzia che "nei giorni scorsi una donna è stata aggredita da una baby gang al femminile. Soltanto i frequentatori di questa area pubblica conoscono davvero la situazione in cui versa. Chi nega l’evidenza è perché non frequenta il parco Florida. Io ho numerosissime e-mail inviate al Comune per denunciare i problemi di quel parco e mai nessuno mi ha risposto". Un'altra residente, Rossella Di Meco, ci parla di "uno spaccio continuo con persone che hanno gli zaini pieni di roba, io personalmente ho visto dare le dosi di droga anche a ragazzini piccoli. Lo spaccio di sostanze stupefacenti continua come prima, e anche con maggiore organizzazione".

Questa la replica del vice sindaco e assessore Santilli: "Assolutamente no, smentisco totalmente queste rimostranze perché le cose non stanno così. Il Florida è un parco attenzionato e, a conferma di ciò, c'è da dire che tutti i residenti lì attorno mi hanno fatto i complimenti, riconoscendo che la situazione è migliorata rispetto al passato. Attualmente lo gestiamo noi, mentre Pescara Multiservice si occupa della manutenzione, ma stiamo cercando di darlo in affidamento come abbiamo già fatto con il parco di piazza Santa Caterina". E, in merito alla presenza dei pusher, Santilli aggiunge che "mandiamo i controlli al parco Florida ogni giorno, sia con la polizia municipale che con la Questura. Questi signori, da piazza Santa Caterina, si erano spostati al parco Florida, e adesso che hanno iniziato a sentire il fiato sul collo si sono trasferiti nell'ecospiaggia, tanto che l'altra sera gli agenti, in occasione di un controllo, ne hanno beccati un paio. Il nostro impegno per garantire la sicurezza nei parchi della città, compreso il Florida, è costante".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Baby gang e spaccio, continuano i problemi "atavici" del parco Florida. Ma Santilli smentisce

IlPescara è in caricamento