menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Gli avvocati pescaresi chiedono l'inserimento nel piano vaccini anti Covid

L'appello per fare fronte "all'attuale ondata di contagi che sta colpendo gravemente l'Abruzzo, in particolare la provincia di Pescara". Si chiede inoltre che con il personale carcerario "siano vaccinati gli avvocati che abbiano clienti ristretti nelle case circondariali"

Gli avvocati pescaresi chiedono l'inserimento nel piano vaccini anti Covid. Il consiglio dell'ordine ha inviato una lettera alla Regione Abruzzo, al Comune e alla Asl, oltre che ai ministeri della giustizia e della salute, evidenziando l'opportunità che nella fase 2 del piano vaccinale "si preveda la vaccinazione di tutti coloro che operano negli uffici giudiziari, in quanto servizio essenziale per il Paese, ivi compresi gli avvocati che svolgono la propria attività nei medesimi spazi dei magistrati e degli impiegati".

L'appello è stato avanzato per fare fronte "all'attuale ondata di contagi che sta colpendo gravemente l'Abruzzo, in particolare la provincia di Pescara". Si chiede inoltre che con il personale carcerario "siano vaccinati gli avvocati che abbiano clienti ristretti nelle case circondariali", secondo un elenco da formare tramite accordo con il provveditorato regionale dell'amministrazione penitenziaria competente e i vari uffici matricola degli istituti di pena regionali.

Il consiglio pescarese ricorda che già in Toscana, Campania, Puglia e Sicilia gli uffici giudiziari vengono considerati tra i servizi essenziali e gli avvocati, oltre al personale amministrativo e di magistratura, sono stati inseriti nel programma di vaccinazione.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento