rotate-mobile
Sabato, 4 Dicembre 2021
Attualità Bussi sul tirino

L'autovelox di Bussi è nascosto fra gli alberi, il giudice di Pace annulla centinaia di multe agli automobilisti

Per la prima volta, fa sapere l'avvocato Ludovici, viene accolta dai giudici anche questa contestazione riguardante il famoso autovelox "killer" di Bussi sul Tirino

Nuovi importanti aggiornamenti sulla questione della battaglia legale per l'autovelox "killer" di Bussi che ha sanzionato migliaia di automobilisti nel giro di poche settimane e pochi mesi. L'avvocato Ludovici, che segue la battaglia di centinaia di automobilisti che hanno presentato ricorso alla giustizia civile, fa sapere infatti che il giudice di pace di Pescara ha emanato alcune sentenze in cui ha stabilito che, fra i motivi di contestazione delle contravvenzioni comminate dal dispositivo, vi è quella della mancata visibiltà dell'autovelox che infatti si trova dietro ad alcuni alberi in mezzo ad una folta vegetazione.

Fino a questo momento, spiega l'avvocato, i giudici avevano annullato le multe per il "caso sociale" e per la mancata omologazione dell'autovelox o irregolare taratura, con queste ultime sentenze invece si da ragione anche ad altri centinaia di ricorsi.

Gli strumenti di rilevazione della velocità devono essere ben visibili e segnalati come scritto anche sul codice della strada. L'avvocato ha commentato:

"La visibilità dell'autovelox è un principio oramai affermato esattamente come la necessaria omologazione degli stessi, che non può essere giammai sostituita dalla mera approvazione quale valida alternativa al procedimento appena citato. Ancora una volta la Giustizia sta trionfando, affermazione questa che ha una portata ed una valenza sociale ancora più importante in un momento storico tanto difficile per i cittadini"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

L'autovelox di Bussi è nascosto fra gli alberi, il giudice di Pace annulla centinaia di multe agli automobilisti

IlPescara è in caricamento