rotate-mobile
Attualità

Niente più tavolo ministeriale per le autostrade A24-A25, la rabbia dei sindaci di Abruzzo e Lazio: "Una beffa"

Gli amministratori chiedono che venga ripristinato e sarà di nuovo protesta. Il tavolo sarebbe saltato a seguito della riassegnazione della gestione a Strada dei Parchi, ma se sulle tariffe c'è lo stop ai rincari resta il problema sicurezza su cui rivendicano la partecipazione

Avevano chiesto la riconvocazione del tavolo ministeriale subito dopo le feste “per trovare soluzioni efficienti ed adeguate a garantire la sicurezza e tutelare i territori” dopo la soddisfazione espressa per lo stop all'aumento delle tariffe per i prossimi sette anni per la A24-A25 la cui gestione è tornata a Strada dei Parchi, ma per i sindaci di Abruzzo e Lazio è arrivata la doccia fredda: il tavolo è stato eliminato.

Sono proprio loro a comunicarlo chiedendone il ripristino e annunciando una nuova lotta se così non sarà, come riporta l'agenzia Adnkronos. I sindaci dei 108 comuni impegnati “nella lotta contro il caro pedaggi e per la sicurezza della A24/A25 esprimono la loro indignazione e disappunto nell’apprendere che il Tavolo istituzionale presso il Mit (Ministero delle infrastrutture e dei trasporti”.

L’emendamento approvato al Senato e in discussione alla Camera che sancisce il ritorno della A24/A25 a Strada dei Parchi, di fatto”"cancella il tavolo chiesto a gran voce sin dal 3 gennaio 2018, ovvero dall’inizio della battaglia e ottenuto con la legge 108 del 05 agosto 2022”, spiegano.

Gli amministratori protestano perché “la A24-A25 è una tratta autostradale che va adeguata dal punto di vista sismico e il Tavolo doveva essere lo strumento che permetteva agli amministratori di partecipare e di incidere nelle scelte necessarie per la sicurezza”. Di qui la richiesta alla politica

“di porre rimedio a questa beffa riservata ai territori di Lazio e Abruzzo e di adoperarsi per il suo immediato ripristino. In mancanza di tale riscontro i sindaci e gli amministratori torneranno a manifestare e a far sentire la loro voce perché sulla sicurezza – concludono - non si scherza e la partecipazione è sinonimo di trasparenza”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Niente più tavolo ministeriale per le autostrade A24-A25, la rabbia dei sindaci di Abruzzo e Lazio: "Una beffa"

IlPescara è in caricamento